Loggia: ipotesi tassa di soggiorno turistica. I tagli alle spese invece sono sicuri

0

(a.c.) Mancano all’appello 36,8 milioni di euro, frutto dei minori dividendi delle controllate e dei tagli del Governo (per 6,8 milioni). Per far quadrare la previsione di bilancio 2012 (e non sforare il patto di stabilità) si taglieranno 4,5 milioni all’assessore Giorgio Maione, si effettueranno tagli "lineari" del 20% su tutti gli altri assessorati e infine è al vaglio politico della Giunta l’ipotesi di una tassa di soggiorno, né più né meno come quella applicata dalla prossima estate anche in molti comuni del Garda.

Questo l’esito dell’incontro di maggioranza di ieri sera tra Lega e Pdl, in vista del Consiglio Comunale della prossima settimana. Se i tagli erano ampiamente previsti, ma non per questo verranno stabiliti con leggerezza (proprio nel momento in cui è più forte la pressione sociale da parte delle fasce più deboli della popolazione verrà data una sforbiciata ai sussidi) la vera novità è rappresentata dalla tassa di soggiorno. Ipotesi avanzata dal Pdl secondo quanto riporta il Giornale di Brescia, con l’obiettivo di limitare il più possibile l’impatto della crisi sui bresciani (a pagarla sarebbero i turisti e gli uomini d’affari in città). Certo Brescia non è Roma, o Firenze, ma anche altre città del nord applicheranno la tassa, una su tutte la vicina Bergamo. L’introito ipotizzato, considerando la tassa variabile tra 3,5 e 4 euro, sarebbe di circa 2 milioni di euro (500mila le presenze complessive negli alberghi cittadini nel corso del 2011).

Comments

comments

1 COMMENT

  1. e perchè allora non la tassa sui permessi di soggiorno ?????????????????
    ma possibile che oltre a stare in italia a questi quà la crisi non li tocca ? paghiamo tutti noi italiani di destra di sinistra etc etc….il mio sogno è scappare via da questa italietta, meglio una capanna in riva al mare che stare quì a lavorare, lavorare, lavorare e muti come asini……mentre la gente per bene si fà un c…….così per andare avanti a fine mese ……è uno schifo !!!!!!!!!!

  2. ma non potrebbero tagliare le inutili spese per il parcheggio sotto il castello o per le mille luminarie di natale o per quello scempio di spettacolo luminoso in piazza paolo VI del 10/12??

  3. Presumo che se hanno il permesso di soggiorno, abbiano anche un lavoro regolare e quindi le tasse le pagheranno come tutti gli altri.

  4. Grazie lega così uccidi il turismo, in verità così scadente nella città che ti vede al governo. Speriamo di vederit al più presto ultradimensionata alle prossime elezioni, come sembra assai probabile visto il can can che stai facendo in questi giorni nello scaricare su altri le colpe che ti porti dietro grazie al governo berlusconi-bossi.

  5. ne basterebbero esattamente la metà …. basterebbe togliere quelli a tempo determinato e risparmieremmo 2.000.000,00 di euro all’anno !!!!!

  6. 4 euro al giorno per una citta’ come Brescia e’ troppo , in molte citta’ europee e famose la tassa applicata va dai 1,50 ai 2,50 giornalieri . 1 euro sarebbe piu’ onesto per tutti e’ vero che forse non arriverebbero tanti soldi ma almeno nessuno ne risentirebbe.

LEAVE A REPLY