Bresciaplay invita Rossana Morriello a dare lezione di social network alle biblioteche

0

Il quarto incontro del cartellone Irretìti, iniziativa curata dalla Mediateca Queriniana nell’ambito delle azioni di BresciaPLAY – Progetto Locale Autori Yndipendenti, verrà tenuto da Rossana Morriello e sarà dedicato all’uso dei social network (facebook, youtube, blog, group, delicious, flickr…) in ambito bibliotecario, al fine di promuovere le proprie raccolte librarie, documentarie e musicali, promuovere i servizi e gestire la comunicazione con gli utenti. L’incontro, gratuito ed aperto a tutti, avrà luogo nella sala conferenze dell’Emeroteca Queriniana (ingresso scalone dell’Anagrafe, cortile del Broletto, Brescia), con inizio alle ore 17.00. Rossana Morriello ha lavorato nelle biblioteche universitarie di Torino e Venezia, occupandosi di gestione delle risorse digitali. Autrice di numerose pubblicazioni, ha ricoperto diversi incarichi nell’Associazione Italiana Biblioteche ed è stata redattrice del sito web dell’AIB. Il prossimo appuntamento di Irretìti è previsto per il 22 febbraio con la Musica ai tempi della Rete (Franco Fabbri), La musica ai tempi della rete: che cosa possiamo imparare dalla storia? Guardando sotto alla crosta della retorica dell’innovazione, c’è qualcosa di veramente nuovo nei conflitti legali e nelle dinamiche economiche della musica in rete? BresciaPLAY – Progetto Locale Autori Yndipendenti – che fa parte del progetto BiblioTekCare, elaborato da Comune di Brescia e Cooperativa Il Calabrone con il finanziamento della Fondazione Cariplo, è un’azione della Mediateca Queriniana di Brescia – settore multimediale dell’omonima biblioteca civica – finalizzata alla creazione di un archivio sonoro delle produzioni musicali “locali”. L’azione culturale punta a promuovere, in particolare tra i giovani, la partecipazione ed il confronto attraverso la creazione di un archivio che raccolga e valorizzi le registrazioni sonore – pubblicazioni indipendenti, demo, registrazioni autoprodotte e/o fatte in proprio, incisioni inedite, live… – dei musicisti bresciani. L’archivio vuole dare visibilità e valorizzazione alle prime forme d’espressione di band e cantautori, ma anche alle opere di musicisti che non trovano diffusione nei canali tradizionali. La Mediateca si occupa dell’archiviazione e della catalogazione dei documenti acquisiti, e procederà quindi alla creazione di un vero e proprio “archivio multimediale della musica locale”, che verrà promosso con iniziative quali web-radio, pagine internet e gli strumenti del Web 2.0 (social network, blog…), nonché attraverso l’organizzazione di concerti.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome