Marco Paolini torna in scena al Palabrescia con il “suo” Itis Galileo

0
Bsnews whatsapp

Colpi di scena! Teatro PalaBrescia ospita l’attesissimo nuovo spettacolo di
e con Marco Paolini Itis Galileo sabato 21 gennaio ore 21.00.
Marco Paolini dedica il suo nuovo lavoro di analisi e approfondimento ad uno dei
padri della scienza moderna e alla sua figura geniale ed amletica: Galileo Galilei.
Iconograficamente riconosciuto dalla memoria collettiva come un venerando e
anziano scienziato è stato l’uomo che ha attraversato un’epoca governata da
certezze e rigidità di pensiero ed è riuscito a cambiarne il modo di vedere il mondo,
scuotendo e sovvertendo idee giudicate sino ad allora indubitabili.
La sua genialità controtempo lo ha reso uno dei più grandi scienziati mai esistiti,
un inconsapevole rivoluzionario e allo stesso tempo un uomo che si guadagnava
da vivere facendo anche oroscopi.
Raggiunse le sue più importanti scoperte dopo i sessanta anni e non chiuse mai
la mente ad altre nuove e possibili alternative alle sue continue scoperte.
Marco Paolini allarga la discussione tra fede e ragione, di cui Galileo è simbolo e
portatore sano, alla superstizione riuscendo ad instaurare un dialogo con il
pubblico contemporaneo. Lo spettatore non può essere solamente un passivo ascoltatore ma viene spinto alla riflessione non più sui massimi sistemi galileiani,
ma su un minimo comune e multiplo: la vocazione scientifica.
“Galileo è usato spesso come simbolo della scienza libera contro la fede
integralista, ma in realtà è uno che per campare fa anche oroscopi. Eppure ha la
forza di guardare oltre. Per noi è facile irridere le teorie del passato, quando
finiscono le teorie fanno sempre ridere. Il problema è che mentre ci sei dentro
continui a pensare che non sia teoria, ma spiegazione della realtà”.

Teatro Pala Brescia – Via San Zeno, 168 – Brescia
testi di Francesco Niccolini, Marco Paolini
consulenza scientifica Stefano Gattei
consulenza storica Giovanni De Martis
elementi scenici Juri Pevere / consolle audio Gabriele Turra
assistenza tecnica Graziano Pretto, Michele Mescalchin
direzione tecnica Marco Busetto / illuminotecnica e fonica Ombre Rosse
produzione Michela Signori, Jolefilm
ascoltatore ma viene spinto alla riflessione non più sui massimi sistemi galileiani,
ma su un minimo comune e multiplo: la vocazione scientifica.
“Galileo è usato spesso come simbolo della scienza libera contro la fede
integralista, ma in realtà è uno che per campare fa anche oroscopi. Eppure ha la
forza di guardare oltre. Per noi è facile irridere le teorie del passato, quando
finiscono le teorie fanno sempre ridere. Il problema è che mentre ci sei dentro
continui a pensare che non sia teoria, ma spiegazione della realtà”.
Chi conserverà il biglietto dello spettacolo di Marco Paolini Itis Galileo avrà la possibilità di
acquistare biglietti scontati per la serata di mercoledì 22 febbraio di Ascanio Celestini in
Pro Patria oppure per la serata di giovedì 15 marzo di Paolo Rossi in Il Mistero Buffo nella
versione pop 2.0 in posti di Gran Poltrona, Prima Poltrona e Galleria, escluso acquisto al
botteghino, fino ad esaurimento posti e non cumulabile con altre promozioni.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI