Aria malata, 10 giorni oltre i limiti. Ma la domenica a piedi si arena ancora sul nodo provinciali

0
Bsnews whatsapp

Ci risiamo. Nonostante gli annunci dell’ottobre scorso, quando venne firmato il protocollo anti smog che avrebbe dovuto far scattare le contromisure contro l’emergenza pm10 (domeniche a piedi e targhe alterne), l’automatismo tanto sbandierato è ancora bloccato. Nonostante se ne discuta da mesi, non è ancora chiaro di debba fermare la viabilità sulle strade provinciali, se la Provincia, la Prefettura o la Regione. E così, nonostante ieri si siano toccati i 10 giorni consecutivi di superamento dei limiti, se anche le cose non dovessero cambiare domenica non ci sarà alcun blocco del traffico. Se nelle prossime ore vento o pioggia non dovessero "pulire" l’aria, domani si arriverebbe infatti al 12esimo giorno consecutivo di esuberi. Soglia che – sempre in base al protocollo firmato a ottobre – dovrebbe far scattare la domenica a piedi. Ma senza chiusura delle provinciali i comuni della Val Trompia hanno detto da sempre che non aderiranno al blocco. E a questo punto anche altri comuni dell’hinterland potrebbero seguirli. 

«Se sono io a dover chiudere le strade provinciali lo posso fare. Però sono e resto convinta che, in base al Codice della strada, lo debba fare la Prefettura. Perciò per emettere l´ordinanza mi deve venir detto che è mia competenza» ha spiegato a Bresciaoggi l´assessore provinciale ai Lavori Pubblici, Mariateresa Vivaldini. A dicembre il quesito è stato posto al ministero ma si è ancora in attesa di una risposta. Che difficilmente arriverà prima di domenica. "non siamo ancora riusciti ad assestare il protocollo nella parte che riguarda le domeniche senz´auto" ha ammesso l’assessore comunale Paola Vilardi. "Al limite l´opzione che ci resta, se i superi consecutivi arriveranno a 18, è quella delle targhe alterne".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Broletto (170) Villaggio Sereno (139) Darfo (101) Odolo (72) Rezzato (134) Sarezzo (118). Amministratori sveglia!!! Smettetela di litigare per il sesso degli Angeli.

  2. non è solo colpa delle auto, vedete di abbassare il riscaldamento degli edifici pubblici dove si sta in maniche di camicia e di fare controlli sulle caldaie!!!! sveglia apriamo gli occhi!!!! facile dar colpa alle auto!!!!

  3. Non è colpa delle auto, ma dell’alito di aglio e della respirazione dei bambini, specie quando piangono oltre che delle scoregge delle mucche! Scherzi a parte, ROLFI E VILARDI DIMETTETEVI!!!!!!!!!!!!CI avete rotto i polmoni!!!!!!!!!!!!!!

  4. correva l’anno 1993 quando un certo Rutelli ex verde ex ambientalista ex tutto LOL disse : con le marmitte catalittiche non ci sara’ piu’ inquinamento , ovvio che i soliti ambientalisti i quali si bevono di tutto e di piu’ ad iniziare dal riscaldamento globale applaudirono in massa , oggi dopo 20 anni e con l’euro 5 ( a proposito quando arriveremo all’euro 8/9/10 si vincera’ qualcosa ? )ritornano alla carica con idee idiote e vorrebbero farci circolare tutti a piedi , nonostante che (vedasi a Zingaropoli )il PM 10 non si abbassa . Ne avete altre di idee strampalate ?

  5. Contento il lettore di alzarsi alla mattina e vedere a Brescia la neve chimica provocata dall’inquinamento ed allora ci suggerisca lui, la cima, un’idea migliore per abbassare le PM10 ed il resto di miscugli velenosi attualmente presenti nell’aria di città!

  6. @ fascistopoli: la famosa neve chimica è dovuta a polveri di metalli che nulla hanno a che fare con le emissioni delle autovetture… cominciamo dalle industrie, dal riscaldamento abitativo ecc.: al frecciarossa o al coin per fare un esempio ci son almeno 3 o 4 gradi in più del necessarioe dentro si suda dal caldo; in centro molti negozi hanno le porte spalancate e i getti di aria calda, le università e i luoghi pubblici hanno temperature ben oltre i 22 gradi; altrimenti come mai questi valori si alzano esponenzialmente solo in inverno e guarda caso con l’abbassarsi delle temperature come settimana scorsa??

  7. che centra il blocco del traffico ? a Zingaropoli il kompagno borghese Pisapia ha messo la tassa di 5 euro per tutti , sia ad un operaio che guida la panda che ad un possibile evasore che guida un hammer e che magari passa le vacanze a Cortina ahahaha

RISPONDI