Al salone internazionale di Montpellier le bollicine biologiche di Barone Pizzini

0
Bsnews whatsapp

580 espositori in rappresentanza di 15 differenti Paesi, così come oltre 3000 visitatori provenienti da tutto il mondo. Questi sono solo alcuni dei numeri previsti per l’attesa 19esima edizione di Millésime Bio, il Salone Internazionale professionale dei vini riservato ai prodotti con certificazione bio, che avrà luogo a Montpellier a partire da oggi e fino a mercoledì 25 gennaio. Un evento unico nel suo genere, in cui l’agricoltura biologica salirà in cattedra e a cui Barone Pizzini, maison pioniera del biologico in Franciacorta, non poteva mancare.

Per il secondo anno consecutivo, infatti, a rappresentare la Franciacorta, il suo territorio e il suo metodo di produzione ci saranno proprio le pregiate bollicine biologiche di Barone Pizzini. Un’occasione importante, quindi, per riunire in un’unica manifestazione i produttori viticoli con certificazione bio (rilasciata da un ente certificatore riconosciuto) del mondo intero.

Creato nel 1993 per iniziativa di un piccolo gruppo di viticoltori della regione del Languedoc-Roussillon interessati a far conoscere i propri prodotti, Millésime Bio riunisce ad ogni nuova edizione un numero crescente di operatori del settore, senza perdere l’obiettivo di favorire la conoscenza del settoreattraverso scambi e convivialità che lo conrtaddistinguono sin dalla sua nascita.

 

Barone Pizzini, nata nel 1870, è una delle più antiche aziende vitivinicole di Franciacorta e la prima a produrre Franciacorta DOCG da agricoltura biologica, ovvero utilizzando per la difesa e il nutrimento delle piante solo sostanze naturali, escludendo OGM, diserbanti, fertilizzanti o pesticidi di sintesi. Pannelli fotovoltaici, sistema naturale di condizionamento, fitodepurazione delle acque e utilizzo di materiali naturali come legno e pietra per ottimizzare l’isolamento termico. Ma anche basso consumo energetico con recupero dell’energia del terreno per climatizzare i locali sotterranei e dell’acqua piovana per irrigare le aree verdi.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI