Le Pm10 non danno tregua, da sabato scattano le targhe alterne. Ma non per tutti

0
Bsnews whatsapp

E’ ufficiale. Sabato, se il meteo non cambierà, scatteranno le targhe alterne. I sindaci dei 21 comuni dell’area critica stamane si sono incontrati per fare il punto della situazione. Congelata la prima parte del protocollo d’intesa siglato lo scorso 28 ottobre (quella che prevedeva il blocco domenicale dopo 12 giorni consecutivi di supero) a causa dell’incertezza su chi debba chiudere le strade provinciali, si è deciso di dare applicazione almeno alla seconda parte, vale a dire quella delle targhe alterne al 18esimo giorno di superamento dei limiti di legge.

Da sabato si dovrà dunque fare attenzione al calendario e al numero della propria targa. Anche se, va detto, rispeto al blocco domenicale, che non prevedeva deroghe se non per le auto elletriche, in questo caso potranno circolare gli euro 4 e gli euro 5, le vetture a metano o gpl, i veicoli ibridi o elettrici e le auto che abbiano a bordo almeno 3 persone.

Il provvedimento sarà interrotto quando i livelli di pm10 scenderanno sotto il limite di legge (50 microgrammi per metro cubo) per almeno due giorni consecutivi in 3 delle 4 centraline Arpa prese a riferimento, Broletto, Villaggio Sereno, Sarezzo e Rezzato.  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. L’incapacità di Rolfi e della Vilardi sono così evidenti che sembra proprio che più passano il tempo a fare gli assessori più rovinano la città e compromettono la nostra sicurezza!

  2. credo che l’incapacità sta più in chi non riesce a pensare in maniera ideologica ed esprimere le proprie idee sulle questioni in modo obiettivo.. poi ovvio.. ogni amministratore ha i suoi limiti, ma c’è chi ha più limiti di Rolfi e Vilardi..

  3. I nostri due amministratori sono fuori limite come le PM10 ed entrambe bisogna ridurle per evitare che rendano la nostra qualità della vita uno schifo!

  4. Fermare le auto (con le consuete mille deroghe) per risolvere il problema delle PM10 è come voler curare l’influenza con una pomata.

  5. Sono d’accordo con chi afferma che fermare le macchine con le mille deroghe sia una buffonata. Infatti, vanno fermate tutte ad eccezione di quelle relative alla sicurezza per la persona.

  6. praticamente circolano tutti!
    a chi dice che non ci sono politiche ambientali dico che si sbaglia! in una città di 200mila abitanti hanno anche fatto una metropolitana! hahahahahhahahaah!!! invece di investire i bus piccoli elettrici (che io vedo meglio per le dimensioni di brescia), parcheggi fuori città, piste ciclabili REALI, etc etc avremo, forse, un metrò! BRAVI… PROPRIO BRAVI!

RISPONDI