Sisma, la terra trema anche a Brescia. Scuole evacuate. La Prefettura: inutili allarmismi

0
Bsnews whatsapp

Uno sciame sismisco sta colpendo in queste ore le regioni del Nord Italia. Ieri sera alcune scosse sono state registrate in provincia di Verona ma si sono sentite anche nel Bresciano. Le prime due scosse si sono verificate alle 20.41 e 20.49 ma la scossa più forte è stata registrata alle 0.54 con una magnitudo di 4.2 seguita all’1.05 da una replica di 2.1 gradi della scala Richter. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10,3 km di profondità e epicentro in prossimità dei comuni di Bosco Chiesanuova, Cerro Veronese, Fumane, Grezzana, Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro in Cariano e Sant’Anna d’Alfaedo.

In mattinata nuova scossa registrata alcuni minuti dopo le 9 di magnitudo 4.9 con epicentro nella pianura padana emiliana, in provincia di Reggio Emilia, ma avvertita anche a Torino e Milano. Alle 9.24 altra scorssa, sempre nella pianura padana, tra Emilia e Lombardia.

Intanto va segnalato che alcune scuole sono state evacuate per precauzione: per ora tra le scuole evacuate si registrano Ungaretti, Diaz, Carducci, Canossi e Lonati in città. In provincia, invece, la media Tito Speri di Rezzato e l’elementare di Angone. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI