Del nostro mondo e di altri: la rassegna di letture del Sud Ovest Bresciano

0
Bsnews whatsapp

E’ stata presentata ieri a Chiari la nuova stagione di letture spettacolari dal titolo “Un Libro, per piacere!”, organizzata dal Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano.

Ebe Radici, presidentessa del Sistema, il direttore Fabio Bazzoli e l’assessore clarense Gabriele Zotti hanno parlato non senza un pizzico di orgoglio di quella che sarà la IX edizione della Rassegna, chiamata: Del nostro mondo e di altri, tema che abbraccia realtà e immaginazione, verismo e fantascienza, attraverso sguardi che, di volta in volta, ci restituiscono un mondo raccontato con lucido realismo o “altri mondi” descritti con lucida immaginazione.

Alcune serate sono dedicate alla natura, alla cultura ecologica, alla sostenibilità ambientale: a quel prezioso nostro mondo da preservare e curare. Abbiamo voluto dare un particolare risalto a questi incontri, anche pensando a quella letteratura che negli ultimi decenni ha contribuito alla diffusione di una diversa sensibilità ambientale, e continua a farlo attraverso le voci di scrittori molto amati, come Mauro Corona che sarà a Chiari il 25 febbraio.

Altre serate spaziano nel fantastico, nell’onirico o nel magico. Mondi paralleli che da sempre affascinano indiscutibilmente, come nel romanzo denso di magia e misteri medievali dell’autore Marcello Simoni che sarà a Gussago il 16 marzo.
Anche quest’anno il percorso si svilupperà nei ventiquattro comuni del Sistema Bibliotecario, attraverso incontri con autori e letture spettacolari. Oltre ai già citati Corona e Simoni saranno presenti nomi di grande interesse: Vincenzo Latronico (il 9 febbraio a Castegnato), Benedetta Cibrario (14 febbraio a Castel Mella), Andrea Molesini (9 marzo a Travagliato) e Aldo Cazzullo (17 aprile a Ospitaletto). Quest’anno, per la prima volta in collaborazione con l’Associazione L’impronta, la rassegna ospiterà i vincitori del Concorso  Microeditoria di qualità 2011. Una delle tre serate dedicate ai vincitori del Concorso sarà presentata dal presidente stesso de L’impronta, Paolo Festa, quella con l’autore di Carte d’Avana, un romanzo ambientato a Cuba.

L’obiettivo della rassegna è, come sempre, trasmettere la straordinaria capacità di comunicare emozioni che hanno il libro e la lettura ad alta voce, trasmetterne l’idea di momento di piacere e di crescita personale.  
Ma Un libro per piacere non è solo una collezione di iniziative di promozione della lettura: il tema della rassegna è anche un’occasione per creare nuovi percorsi letterari e scoprire, o riscoprire, libri e autori, in un’azione sinergica tra bibliotecari, direzione artistica, attori e compagnie. E’ quindi, Un libro per piacere, un’esperienza di attiva collaborazione creativa con alcune delle voci più interessanti e rappresentative del vitale panorama bresciano: Sergio Mascherpa, Luciano Bertoli, Beatrice Faedi, Laura Mantovi, Livia Castellini, per citarne alcuni.
Alle voci degli attori si aggiungono musicisti e artisti perché ciò che interessa è valorizzare le esperienze che riconducano al libro l’infinita varietà delle forme di espressione.

Nell’edizione del 2011 la rassegna ha visto la partecipazione di autori come Franco Loi, Bruno Gambarotta, Chiara Frugoni, riscuotendo un grande successo di pubblico. Nelle 24 serate abbiamo complessivamente contato oltre 4.000 presenze, risultato rilevante sia per l’alta qualità delle proposte culturali sia per il costante trend di crescita in cui il risultato si inserisce, e che lascia attendere risultati ancora migliori per il ciclo 2012.
Novità della IX edizione sarà la collaborazione con Teletutto, con la partecipazione degli scrittori della rassegna alla trasmissione Con te in famiglia. Continua invece proficuamente la collaborazione con Cogeme, main sponsor della manifestazione, che quest’anno in particolare permette la realizzazione delle serate dedicate alla natura e alla sostenibilità ambientale. Il direttore Bazzoli ha pronunciato un particolare e sentito ringraziamento all’indirizzo di Cogeme, con la quale si dice contento di collaborare, e desideroso anzi di approfondire il legame. Così come il Sistema infatti, anche Cogeme “parla” ad una rete di comuni, che per buona parte sono gli stessi di quelli su cui insiste il Sistema Bibliotecario. L’appoggio di Cogeme è tutto fuorché una semplice sponsorizzazione: tanti sono i progetti in cantiere, tutti sviluppati in stretta sinergia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI