Leno, il 6 febbraio l’incontro pubblico “Aiutare ad imparare”

0
Bsnews whatsapp

Si terrà lunedì 6 febbraio a partire dalle ore 16 presso Villa Badia a Leno il seminario “Aiutare ad imparare” organizzato, nell’ambito del progetto PASS, da Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda, Circolo Didattico di Manerbio-CTRH, Istituto Superiore V. Capirola di Leno, Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Psicologia – e Cassa Padana di Leno.

Il progetto PASS, avviato lo scorso anno dall’Azienda Ospedaliera di Desenzano in collaborazione con il Centro Territoriale Risorse Handicap di Manerbio e la Cassa Padana di Leno, è un progetto di ricerca-azione mirato al potenziamento cognitivo dei bambini in età scolare, basato sulla teoria PASS di A. Lurja che identifica quattro processi fondamentali alla base dell’intelligenza: Pianificazione, Attenzione, Simultaneità, Successione.

Si basa sul coinvolgimento di insegnanti, clinici e psicologi che, con la supervisione degli operatori dell’Unità Operativa di Neuro Psichiatria Infantile e dell’Adolescenza (UONPIA) dell’Ospedale di Leno e dei Ricercatori dell’Università di Firenze, stanno lavorando per mettere a punto materiali e/o percorsi di intervento in grado di potenziare i processi cognitivi al fine di intervenire a favore degli alunni, anche migranti, della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado con disturbi dell’apprendimento.

E’ infatti dimostrato che un intervento precoce e tempestivo sui bambini “a rischio” offre maggiori probabilità di recupero ed è importante che gli interventi vengano condivisi con gli operatori scolastici che, a contatto quotidianamente con gli alunni, sono in grado di attivare le risorse del bambino.

Gli interventi di potenziamento rivolti agli alunni vengono preceduti da una valutazione dei processi cognitivi effettuata dall’UONPIA utilizzando il test Cognitive Assessment System (CAS), messo a punto dal Prof. Jack Naglieri, statunitense, professore emerito di psicologia e massimo esperto in materia.

Il seminario – aperto a operatori sanitari, operatori scolastici e cittadini – vedrà la partecipazione del Prof. Jack Naglieri e del Dr. Stefano Taddei dell’Università di Firenze, che ha adattato il test CAS-Naglieri per l’Italia, e si pone l’obiettivo di analizzare il percorso sviluppato fino a questo momento e fare il punto sul lavoro effettuato, anche in relazione alle altre esperienze condotte nel resto del mondo.

I lavori verranno aperti dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera – Dott. Fabio Russo – e dal Direttore Sanitario Dr.ssa Annamaria Indelicato. E’ inoltre previsto un intervento della Dirigente dell’Istituto Scolastico V. Capirola di Leno – Prof.ssa Ermelina Ravelli – e una tavola rotonda con la partecipazione del Responsabile dell’UONPIA di Leno Dr. Carlo Benvenuti e della Dirigente Scolastica Dr.ssa Luciana Ferraboschi.

L’iniziativa, con ingresso libero, è patrocinata dal Comune di Leno e dal Comune di Manerbio.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI