Tentato scippo ai danni di un’anziana, ma lei si divincola e si rifugia in Chiesa.

0

E’ stata determinante la pronta segnalazione da parte di un passante a far sì che il responsabile di un tentativo di furto con strappo venisse individuato dagli agenti. E’ accaduto ieri pomeriggio, in via Pace, nelle adiacenze della Chiesa. Una signora anziana è stata avvicinata da un uomo che, mettendosi davanti per ostruirle la via, ha tentato di strapparle dal braccio la borsa. La signora però non ha ceduto, è riuscita a divincolarsi e si è rifugiata all’interno della Chiesa. L’uomo, piuttosto innervosito, si è allontanato. I suoi movimenti non sono passati inosservati ad un passante che non ha esitato a chiamare il 113 seguendolo a distanza. Ciò ha permesso agli agenti della Volante, giunti sul posto nel giro di pochi minuti, di individuarlo. Trattasi di un soggetto bresciano del 1972 che, identificato, è stato indagato per tentato furto aggravato. La signora, rimasta ignota, non ha sporto denuncia.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Macchè deferito in stato di libertà….speriamo che si sia fatto almeno male durante "l’arresto".
    Aveva ragione mio nonno vecchio socialista di fine 800: lui non faceva distinzioni razziali, politiche, ecc legnava comunque senza se e senza ma chi tentava di fregarlo, diceva che il tizio se ne sarebbe ricordato per sempre e avrebbe capito che non conveniva compiere reati.

  2. Per precisione: il malvivente è inseguito e fermato dal volonteroso cittadino (come previsto dalla legge), che poi lo ha consegnato alla polizia, peccato che la polizia non ha proceduto all’arresto.
    Non è stato un buon esempio per la cittadinanza….

  3. Nel caso di tentato furto, si procede per denuncia della vittima. Se non ha fatto la denuncia, come potevano i poliziotti procedere? Non credo che abbiano "preferito" non arrestarlo. Semplicemente non lo potevano fare. Chiediamo conto delle leggi che abbiamo a chi ci governa (da anni…): troppo comodo dare la colpa alla polizia…

LEAVE A REPLY