Tragedia sul lavoro. A Pontevico un operaio investito da carico di metallo: amputata una gamba

0

(a.c.) Investito da un carico di 40 quintali di ferro, che di colpo gli sono piombati sulla gamba destra, all’altezza del ginocchio. Giuseppe B., operaio 46enne della Eural Gnutti di Pontevico, ieri mattina intorno alle 7 era solo nel suo reparto. Per motivi ancora tutti da chiarire, un cassone dove vengono depositati gli scarti della lavorazione di billette in alluminio che vengono prodotte dall’azienda è scivolato investendogli l’arto destro. Urli strazianti hanno richiamato sul posto alcuni colleghi di Giuseppe, che purtroppo però non hanno potuto far altro che chiamare i soccorsi.

Solo all’arrivo di medici e vigili del fuoco, secondo quanto racconta Bresiaoggi in edicola stamane, è stato possibile liberare l’operaio, poi trasportato d’urgenza presso l’ospedale di Manerbio. In sala operatoria i chirurghi sono stati costretti ad amputare l’arto.

Comments

comments

LEAVE A REPLY