Palazzolo: Sala si dimette da sindaco e lascia il Pdl. Il Comune sarà commissariato

8

Il sindaco di Palazzolo Alessandro Sala ha presentato questa mattina le sue dimissioni irrevocabili. Una decisione che segue di pochi giorni la decisione di togliere le deleghe all’assessore Gianni Stucchi, che aveva provocato la crisi all’interno della maggioranza di centrodestra. Subito dopo le dimissioni 11 consiglieri della coalizione al governo hanno fatto lo stesso. Un gesto che di fatto apre le porte all’arrivo di un commissario prefettizio. Contestualmente Sala ha abbandonato il Pdl, partito di cui era stato uno dei fondatori nel Bresciano.

IN ALLEGATO IL TESTO DELLE DIMISSIONI DI SALA DAL COMUNE E DAL PDL

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Vogliamo la verità, Sala si è dimesso perchè sapeva che 11 consiglieri stavano presentando le dimissioni. Quindi il Signore non si è dimesso, lo hanno mandato a casa, che è cosa diversa e siccome lui è un volpone ha tentato di salvarsi il c…!

  2. Dove c’e il PDL ci sono casini, ma che si facciano un esame di coscienza Vergoniatevi avete fallito da tutte le parti …….

  3. sembra che le dimissioni fossero obbligatorie per incompatibilità, altrimenti "Franco" Sala non avrebbe potuto partecipare, con il resto dei ricchi e poveri, al prossimo festival di san remo

  4. bravo baffo! hai fatto la scelta giusta…ora manca solo un bel taglio ai riccioli e la tua vita cambierà da così a così!

  5. Il PDL a Palazzolo a dimostrato di non essere un partito ma solo una cozzaglia che si mette insieme solo per difendere i propri privilegi e vantaggi economici, mentre l’interesse comune e dei palazzolesi e’ uguale a zero
    Spero che la Lega Nord faccia scelte diverse e vada da sola

  6. Caso mai ,mostrando di non volere compromessi ,il pdl ha negato l’appoggio al sindaco del suo partito,cosa che la lega nord INCoLLATA alle poltroncine non avrebbe mai avuto il corsggio di fare

LEAVE A REPLY