Montichiari. Bufera in arrivo sul D’Annunzio: Verona ha fatto in modo che andasse male?

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Grosse nubi grigie si assembrano sull’aeroporto D’Annunzio di Montichiari. E’ bastata una trasmissione televisiva de La7 per riportare l’argomento dello scalo monteclarense all’ordine del giorno. Cosa è successo? Durante la trasmissione "Gli intoccabili" di Luigi Nuzzi è stato trasmesso un servizio (clicca qui per vederlo) che definisce "colabrodo" la gestione dello scalo, parlando di 5 milioni annui di perdite (che, tra l’altro, dovrebbero essere circa 7). Il giornalista fa un po’ la cronistoria dell’aeroporto, e intervista alcuni ex amministratori della società e del Consiglio di Amministrazione. Si parla di assunzioni e incarichi "pilotati", grosse spese per consulenze non poi così necessarie, e a un certo punto anche di deliberata strategia da parte dei soci veronesi della Catullo di portare via passeggeri da Montichiari. Come? Offrendo grossi incentivi per convincere Ryan Air a decollare da Verona anziché dal D’Annunzio. Si parla addirittura di cifre: a fronte dei 9 euro iniziali per ogni passeggero dei voli low cost irlandesi, fino ai 16-17 euro pagati dalla Catullo per convincere Ryan Air ad abbandonare Montichiari, che stava portando via buone quote di mercato (260mila passeggeri nel 2008).

Il presidente della Camera di Commercio Franco Bettoni dalle colonne di Bresciaoggi si dice fiducioso nell’operato dell’attuale presidenza di Catullo: «Il tempo mai come questa volta è galantuomo, quanto emerge in questi giorni dà valore alla nostra posizione, abbiamo fiducia nell´attuale presidente Arena e con lui valuteremo il da farsi».

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma va? La gestione congiunta Verona/Montichiari ha danneggiato volutamente Montichiari? Scusate e questa è una notizia? Sapete che hanno inventato anche l’acqua calda?
    Orio non sa più dove mettere i voli passeggeri e Montichiari fa viaggiare solo i cargo; adesso hanno aperto anche la corda molle Capriano-Montichiari, ma mi sa che di molle c’è solo la volontà dei vari amministratori pubblici che nel tempo si sono succeduti…

  2. Se queste cose già si sapevano… La domanda è: perchè Bettoni e Cavalli non hanno mai preso posizione e hanno sempre approvato i bilanci? Con quale coraggio parlano l’ex presidente del Catullo e l’attuale presidente del D’Annunzio Bettinsoli ?

  3. Il tempo sarà anche galantuomo ma ogni anno che passa sono da 5 a 7 milioni di euro di perdita. I Bresciani possono sapere a quanto ammonta a tutt’oggi il passivo del D’Annunzio ? E per colpa di chi ?

  4. Bella, anzi, molto interessante la collusione lega-pdl nel cosiddetto "magnamagna", altro che Roma ladrona di risorse pubbliche, qui basta fare pochi passi per cozzarci dentro. Ricchi auguri al polipo leghista!

RISPONDI