Capire cosa vuol dire “vivisezione”. Un incontro a Flero.

0

(a.c.) Da quando è scoppiato il "caso Green Hill" di Montichiari la parola vivisezione è sulla bocca di molti. Quanti ne sanno veramente qualcosa, però? E’ questa la domanda che ha spinto il gruppo "Accendigas" di Flero a farsi promotore dell’organizzazione di una serata pubblica per spiegare il più scientificamente possibile, ma allo stesso comprensibile, i risvolti di questa pratica.

A relazionare sulla vivisezione è stato chiamato un esperto di fama internazionale, il dott. Massimo Tettamanti, chimico, criminologo forense, Coordinatore dell’International Center for Alternatives in Research and Education.

Ecco il messaggio di invito alla serata:

"Salve a tutti.
inviamo la locandina da visionare, stampare e diffondere. Ci preme far presente che durante la conferenza non verranno mostrate
immagini cruente o comunque "troppo forti", perchè scopo dell’iniziativa non è presentare gli orrori della vivisezione, quanto quella di
ragionare sui metodi scientifici ad essa alternativi. Speriamo vivamente che l’interesse su tali questioni sia alto e che vi saranno
molti partecipanti, anche perchè tutti siamo coinvolti, da quando ci laviamo la faccia con un banalissimo sapone a quando dobbiamo curarci da
una qualsiasi malattia: tutto passa sulla sofferenza degli animali "da laboratorio", a partire dai cani "prodotti" da Green Hill. Il minimo che possiamo fare è informarci, sapere e dunque saper scegliere".
Accendigas Flero

Comments

comments

LEAVE A REPLY