Arrestato clandestino per spaccio. E’ un ex pugile albanese

5
Bsnews whatsapp

(a.c.) Chissà se gli agenti che lo hanno inseguito sapevano che si trattava di un ex pugile olimpionico. Certo non sarà stato facile mettere le manette ai polsi di Z.A., albanese di 30 anni, clandestino, in Italia con documenti falsi e l’accusa di essere uno spacciatore.

L’ex pugile è nel nostro paese da tempo. Sfuggito alla cattura nell’ambito di un’operazione anti-spaccio condotta a Rimini e in Emilia, Z.Z. se ne era tornato per un po’ in Albania, per poi arrivare di nuovo in Italia con documenti falsi. Venerdì scorso gli uomini della Polizia di Montichiari guidati dal comandante Cristian Leali stavano sorvegliando un locale di Borgosotto quando hanno messo gli occhi sul pugile e su un suo compagno e connazionale, H.E., 28 anni. Alla vista degli agenti i due si sono dati alla fuga, che però non è durata molto. Braccati e ammanettati, gli albanesi sono stati portati in caserma mentre altri agenti si sono recati alla loro abitazione, dove sono stati trovati bilancini di precisione, 1.200 euro in contanti e 22 grammi di cocaina. 

Lo spacciatore in carcere magari potrà riprendere l’attività pugilistica, che forse era meglio se non abbandonava.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

5 COMMENTI

  1. Di quello che faceva e di quello che avrebbe dovuto continuare a fare sono fatti che non dovrebbero interessare a nessuno. L’importante è che non continui a spacciare, cosa, che in questo paese,purtroppo si torna tranquillamente a fare. Sarà perchè il regime di carcere è troppo duro? Sarà perchè le nostre galere sono rinomate in tutto il mondo per la loro severa attività detentiva? Sta di fatto che questi escono e, il più delle volte, ci ritornano. Ormai le prigioni qui in Italia sono dei bed& breakfast. Pernottamento e proima colazione. A pagare ci pensa pantalone.

  2. Sarà mica perché la cocaina, al contrario di moltissime altre droghe, invece in farmacia si compra al mercato nero dello spaccio? L E G A L I Z Z A R E è l’unica soluzione definitiva alla piaga dello spaccio che ingrassa i criminali e costa miliardi ai cittadini.

RISPONDI