Marone, la Lega Nord si oppone alla pedonalizzazione del lungolago Marconi

0
Bsnews whatsapp

 “Siamo contrari a pedonalizzare il lungo lago Marconi di Marone, – afferma il consigliere comunale della Lega Nord Giorgio Oprandi-, per questo abbiamo appoggiato il comitato dei negozianti “Piazza Aperta”, presentando una interrogazione consigliare contro la delibera di giunta del 10 gennaio 2011, che vieta il transito e la sosta nelle vie Vittorio Emanuele e Lungolago Marconi.”. Infatti dopo un periodo di prova avvenuto dal 18 dicembre 2011 al 15 gennaio 2012 in cui la il Lungolago è stato chiuso al traffico, il sindaco e la giunta hanno così deciso di chiudere definitivamente quel tratto ai veicoli affermando che la prova era stata positiva, e non avevano ricevuto lamentele dai cittadini. I negozianti non hanno apprezzato la delibera e con il comitato hanno fatto una raccolta firme. Due consiglieri comunali della Lega Nord, Alessio Rinaldi e Giorgio Oprandi, hanno così presentato l’interrogazione dove chiedono al gruppo di maggioranza quali sono state le motivazioni di questo provvedimento e soprattutto quali vantaggi ha portato al comune di Marone. Commenta l’assessore regionale Monica Rizzi: “ questo non mi sembra il modo migliore per promuovere un territorio turistico, impedire di transitare e di parcheggiare in certe zone a mio avviso riduce la possibilità di commercio e sviluppo. Questo significa impoverire un territorio e su un tema di tale importanza , l’amministrazione a mio avviso avrebbe dovuto anzitutto ascoltare i propri cittadini ”. “Voglio sapere dall’assessore Cristini quali sono state le ripercussioni positive a livello di promozione turistica, – continua Oprandi -, in un periodo di crisi come questo trovo assurdo chiudere una piazza , non credo che le attività commerciali ricevano benefici da questa scelta. Nel periodo natalizio la piazza è sempre piena è impossibile giudicare”. “Gli abitanti sono stati consultati? Chiede -Alessio Rinaldi – A noi risulta di no altrimenti perché la maggior parte dei cittadini avrebbe firmato la petizione contro il divieto”. “Mi viene un dubbio, – chiosa il consigliere comunale Oprandi – quando è stata convocata la commissione di orientamento per avere un parere sul periodo di prova, ma soprattutto come mai la delibera è stata resa esecutiva ben cinque giorni prima della conclusione del periodo di prova?”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ma come se il vicesindaco leghista di Brescia, nonchè segretario provinciale si dice favorevole alle pedonalizzazione? Sempre più confusi sti leghisti!

  2. Non è assolutamente paragonabile la situazione del centro di Brescia con quello di Marone.
    Nel periodo di prova, si è notato come la piazza ed il lungolago siano stati, per molto tempo, tristemente e desolatamente vuote. Spesso e volentieri non si vedeva anima viva in giro. In compenso, chi aveva la necessità di frequentare gli esercizi commerciali (e non solo quelli del lungolago) o le poche iniziative disponibili nelle vicinanze (mi viene in mente, ad esempio, il Presepe), si trovava costretto a peregrinare avanti ed indietro alla ricerca di un parcheggio.

    P.S. per sgombrare il campo dagli equivoci, non sono un leghista (anzi, sono da tutt’altra parte) e non sto facendo la difesa d’ufficio dei presentatori dell’interpellanza. Sto solo cercando di applicare un po’ di buonsenso….

  3. Non è assolutamente paragonabile la situazione del centro di Brescia con quello di Marone.
    Nel periodo di prova, si è notato come la piazza ed il lungolago siano stati, per molto tempo, tristemente e desolatamente vuote. Spesso e volentieri non si vedeva anima viva in giro. In compenso, chi aveva la necessità di frequentare gli esercizi commerciali (e non solo quelli del lungolago) o le poche iniziative disponibili nelle vicinanze (mi viene in mente, ad esempio, il Presepe), si trovava costretto a peregrinare avanti ed indietro alla ricerca di un parcheggio.

    P.S. per sgombrare il campo dagli equivoci, non sono un leghista (anzi, sono da tutt’altra parte) e non sto facendo la difesa d’ufficio dei presentatori dell’interpellanza. Sto solo cercando di applicare un po’ di buonsenso….

RISPONDI