Spaccio, nono arresto della Polizia locale dall’inizio dell’anno

0
Bsnews whatsapp

La Polizia Locale di Brescia ha arrestato un tunisino, presente in Italia in forma irregolare, per detenzione e spaccio di eroina, pregiudicato in quanto già tratto in arresto per medesimo reato dai Carabinieri di Brescia.

L’operazione si è svolta nel pomeriggio di martedì 7 febbraio in via Tronco Primo tangenziale Ovest, luogo segnalato e già controllato dalla Locale per la presenza di un gruppo di nord africani dediti ad attività di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti, non appena arrivati sul posto, hanno infatti subito notato una persona, già nota per precedenti legati allo spaccio, che si fermava nei pressi di una doppia colonnina dell’Enel dalla quale estraeva e riposizionava qualcosa e dopo averla richiusa si dirigeva verso l’attigua pista ciclabile.
Di lì a poco, gli inquirenti lo hanno bloccato tagliandogli la strada mentre il tunisino, classe 1982, gettava lanciando distante due sacchetti in cellophane color bianco verso il greto del Mella.
Sottoposto a perquisizione personale, gli agenti si sono poi portati nei pressi della colonnina dell’Enel dove all’interno hanno ritrovato due buste contenenti complessivamente 36,5 grammi di eroina. Le due buste gettate, non rinvenute in quanto lanciate nella scarpata che porta al fiume, dalla forma e dal colore si presume contenessero altrettanta quantità della stessa tipologia di droga. Il tunisino è stato condotto, quindi, presso la caserma di via Donegani e oltre alla droga sono stati sequestrati due telefoni cellulari ed una somma in contanti di euro 220.

“Sono 9 gli arresti per droga dall’inizio dell’anno, a dimostrazione del costante impegno della Polizia Locale di Brescia nella lotta al contrasto dello spaccio di droga – ha dichiarato il Vicesindaco e assessore alla Sicurezza e Polizia Locale di Brescia Fabio Rolfi – Certo è che si potrebbero raggiungere risultati molto più significativi ed efficaci per fermare questi reati, molto spesso compiuti da stranieri clandestini, se non fosse che in carcere questi soggetti ci passano purtroppo soltanto qualche ora o nella migliore delle ipotesi alcuni giorni e se non fosse che il governo ha posto la fiducia per il decreto “Svuota carceri”..…”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Le carceri ormai sono come i bed & breakfast. Pernottamento e prima colazione e poi via….verso nuove avventure. Dove sono le efficaci carceri di una volta? Dova la gente quando usciva giurava su quello che di più caro aveva al mondo di non tornarci mai più? Quello era il sistema più educativo. Oggi è solo demagogia, politica e pantalonate.

  2. Grazie sempre al lavoro delle nostre Forze dell’Ordine. Ma chi compra la droga a Brescia ? Bs. News ha dei dati sulla destinazione finale della droga ? ( individui, ambienti sociali ecc. ecc. ? )

  3. visto che la lega era al governo fino a ieri, perché non ha cambiato le leggi? facile lamentarsi con gli altri, più difficile governare. lega incapace.

  4. Ma se voi sinistri siete sempre li a strepitare per difendere gli immigrati spalleggiati da cgil e magistrati,ricorsi e denuncie continue per impedire ai sindaci della lega di stangarli a dovere…almeno state in silenzio.Grazie.

  5. La delinquenza è stata autorizzata dagli indulti favoriti dal consenso anche e sopratutto della sinistra. Il problema a sinistra è sempre stato risolto così. Con un colpo di indulto e via. Così come insabbiano indagini. E’ vero. governare non è facile, ma come governa la sinistra sono capaci davvero tutti. Stanno beccando grossi esponenti del centro sinistra con 10 anni di governo di centro destra. Immagino cosa hanno potuto "razziare" quando erano al governo loro. Ora le carceri verranno "svuotate" e secondo i sinistri questi delinquenti cosa faranno dal giorno dopo? Opere di bene immagino. Spero che le facciano anche e sopratuto a voi. Paladini della libertà vigilata.

  6. e voi fino all’altro ieri, e pur di rimpinguare le vostre file nel partito volevate dare la cittadinanza a tutti gli immigrati, quindi non cavalcate l’onda e statevene muti nei vostri salotti a disquisire e a pontificare, voi siete bravi a cianciare e puntare il dito, ma quando haimè eravate voi al governo non siete riusciti a combinare niente………il vostro professore prodi insegna !

  7. adesso va di moda per la sinistra dire che le carceri sono stra piene, quindi bisogna prima svuotarle dai delinquenti e poi ricostruirle con norme che vanno dalle tre alle cinque stelle michelin….. le carceri sono state costruite e pensate per i delinquenti di casa nostra, e visto che la popolazione carceraria è dell’80 % formata da romeni, slavi, tunisini, marocchini, algerini, albanesi, cinesi, nigeriani etc etc, il restante 20% di mariuoli italiani starebbe comodamente accolto , con ampi spazi a disposizione. In caso allora si volessero costruire nuove carceri bisogna tenere presente che dovremmo farle tali da poter ospitare tutti i delinquenti d’europa e d’africa e d’oriente perchè l’italia ormai è il monnezzaio, visto quanto è facile delinquervi senza pagarne le conseguenze……bisognorebbe introdurre i lavori forzati, così forse sarebbero socialmente utili e con costi minori per la comunità.
    Invece di starsene belli pacifici a guardare sky tv e il grande fratello, mandiamoli a lavorare così si mantengono e forse si educano pure al lavoro !!!

  8. Legge vigente sull’immigrazione: BOSSI-FINI. Fantastica quella che la destra non può fare quello che vuole perchè "i sinistri e la CGIL strepitano"! Il problema c’è eccome: assumersi le responsabilità di quello che si è fatto (o non fatto) al Governo, sarebbe normale. Per le persone normali…

  9. Anche se probabilmente non piace cio’che scrivero’IO SONO ORGOGLIOSAMENTE DI SINISTRA. Rolfi è si’ un ipocrita però anche noi le nostre colpe le abbiamo. La Bossi- Fini andava nella direzione giusta , peccato che abbiamo dei magistrati "buonisti" (ed ahimè rigorosamente di sinistra) che anzichè applicare la legge la interpretano in senso molto, ma molto pro immigrati

  10. Vedi, tu sei orgogliosamente di sinistra mentre io potrei essere orogliosamente di destra, il che non vuol dire non essere obbiettivi davanti alle stronzate fatte dai rispettivi governi. E’ questo quello che ci differenzia. Davanti alla scheda elettorale avete la brutta abitudine di votare "tappandovi orgogliosamente il naso". Quelli come me, invece, il naso non se lo tappa e molto più coerentemente, voterà orgogliosamente annullando la scheda. Usciremo con animo sereno sapendo che il nostro voto non andrà a contribuire alla legittimazione dei prossimi ladrocinanti politici ai quali ci hanno abituato. Orgogliosamente non complice.

  11. Bella soddisfazione, neropece. Lasciare campo libero a quei politici che saranno comunque "legittimati" da altri ed andranno avanti imperterriti, con in più anche la scusa di avere il consenso… Il difficile è FARE, dire che non va bene niente è facile per tutti. Ed è pure un bell’alibi!

  12. Anche io votavo qualcosa una volta. Ma quando al governo ci sono stati politici che hanno disatteso le promesse fatte, ho preso atto della cosa e mi son detto: Bon, qui non c’è più nessuno che mi rappresenta. Chi lo poteva fare ha preferito fare altro. Evidentemente il mio voto è servito a contribuire al maggna maggna ormai generalizzato. Quando sentivo questi discorsi li consideravo "discordi da bar", poi, purtroppo mi sono dovuto ricredere. Io non voterò. Lascerò ai tifosi della politica la decisione di far governare questo paese. Io ho perso la fiducia di questa classe politica litigiosa e non contribuirò, se non costretto, a far pascolare questo gregge di pecoroni. Orgogliosamente non complice.

  13. APPROVO NEROPECE !
    io non sono un ultrà della politica, devo dire che avevo delle simpatie per il valligiano Nicoli che ho avuto occasione di conoscere e mi pareva uno al quale dare fiducia…..sapete tutti come invece sono andate le cose, quindi mi sento derubato ed un preso per il c……lo. E la vicenda di Luci, che verrà sicuramente insabbiata per non alzare il velo sulle ruberie di quelli che dovrebbero rappresentare il popolo . Per questi motivi non voterò più.

RISPONDI