Cittadella, il Brescia porta a casa tre punti grazie a una doppietta di Jonathas

0
Bsnews whatsapp

Pubblico davvero scarso, e ghiacciato, nel match tra Cittadella e Brescia, in cui la squadra di Calori era chiamata – ed è riuscita – a portare a casa altri tre punti preziosi. Tra le novità della vigilia l’esclusione di Vass dall’undici titolare (addirittura in tribuna). Nonostante questa piccola rivoluzione le Rondinelle hanno ingranato da subito: al 9′ Martina Rini (il sostituto di Vass) crossa al centro e Jonathas – lasciato colpevolmente libero nell’area piccola – batte a rete senza problemi. Al 14′, quindi, i padroni di casa potrebbero pareggiare. Nell’area bresciana è il caos, ma De Maio e Martinez chiudono bene. Nei successivi minuti le due squadre si annullano a vicenda, tanto che non si segnalano particolari occasioni da rete. Ma gradualmente il Cittadella si fa sotto in maniera sempre più insistente. Prima con una punizione di Vitofrancesco parata da Arcari. Poi con Di Roberto che prima (37′) calcia in diagonale (fuori di poco), quindi (40′) trova De Maio fra la palla e la porta. Nel recupero un’altra occasione d’oro per i padroni di casa. Il solito Di Roberto batte verso il centro, ma Caldirola devia prendendo in controtempo Arcari che – con un sensazionale colpo di reni – riesce a salvare il risultato. Fine primo tempo. La ripresa si apre con il Brescia all’attacco. Ma lentamente il Cittadella riprende in mano il gioco e al quarto d’ora sfiora ancora il goal con Di Roberto. Quattro minuti più tardi, quindi, lo stesso Di Roberto calcia clamorosamente fuori un pallone a porta vuota. Calori prova a cambiare qualcosa a centrocampo (fuori Martina Rini, entra Piovaccari). E al 35′ conquista anche la superiorità numerica per un fallo di reazione di Paolucci su Jonathas. Troppo facile per le Rondinelle riprendere in mano il match. Al 40′ arriva anche il raddoppio: Daprelà crossa da sinistra e il solito Jonathas insacca. Nel recupero potrebbe arrivare anche il tris, ma Cordoba sbaglia clamorosamente.

IL TABELLINO

CITTADELLA: Cordaz; Martinelli, Gasparetto, Scardina, Marchesan; Vitofrancesco, Paolucci, Schiavon; Di Roberto, Di Carmine, Di Nardo. (Pierobon, Ciancio, Busellato, Magallanes, Bellazzini, Maah, Job). All. Foscarini.

BRESCIA: Arcari: Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, Martina Rini, Budel, Mandorlini, Daprelà; El Kaddouri; Jonathas. (Leali, Dallamano, Zoboli, Cordova, Salamon, Piovaccari, Feczesin). All. Calori.

Arbitro: Viti di Campobasso.

Rete: 9′ pt e 40′ st Jonathas.

Note: temperatura polare,pochi spettatori.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. e bravo jonhatas……un bel giocatore, che davanti fà la differenza per la sua stazza e anche per una certa dose di tecnica…..penso anche se l’anno scorso al posto di caracciolo ( ieri gol all’inter ma chi lo conosce bene come i bresciani, sa che è un gol ….trovato ) forse qualche golletto decisivo lo avrebbe fatto e con quei 5-6 punti in più eravamo belli e salvi….. ( napoli 3punti – inter 3 punti )

  2. non e’ questione di brontoloni ma del fatto che di calcio giocato gli ultras non hanno mai capito una mazza .Che questa non e’ una squadra da A ci arriva anche un bambino ma nemmeno da C e bene ha fatto Corioni a cambiare allenatore perche’ con quello che c’era il Brescia non lo salvava nessuno , certo che poteva farlo molto prima come voleva lui ma a Brescia le "pressioni" della curva sono famose.

RISPONDI