Anfo, il sindaco Mabellini promette la firma (a penna) che metterà in sicurezza i comuni del Lago d’Idro

0
Bsnews whatsapp

"Apprendiamo con soddisfazione dalla

stampa locale la disponibilità a sottoscrivere l’accordo di

programma da parte del sindaco di Anfo ("La mia firma? Perché

no" ha dichiarato Gianpiero Mabellini su un quotidiano locale).

L’impossibilità di procedere con la firma digitale non è infatti

un problema: nei prossimi giorni manderemo un incaricato della

Regione ad Anfo a raccogliere la firma tradizionale a penna

sull’accordo". E’ quanto ha detto l’assessore regionale al

Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, in merito alle

dichiarazioni del sindaco Mabellini circa l’impossibilità di

sottoscrivere nei tempi previsti il decreto regionale, che

finanzia con 10 milioni di euro gli interventi in programma per

i Comuni attorno al lago.

"Con questa dichiarazione – ha proseguito Belotti – vengono

fugati tutti i dubbi che erano emersi sull’atteggiamento

dell’Amministrazione di Anfo: qualcuno, infatti, si sbagliava

nel credere che un sindaco potesse scherzare sul grave  rischio

di frane e alluvioni che pende sulla sicurezza dei propri

cittadini".

"La disponibilità del sindaco Mabellini – ha aggiunto Belotti –

ci solleva, altresì, dalla necessità di inoltrare un esposto

alla Corte dei Conti nei confronti degli amministratori di Anfo

per danno erariale: per la progettazione degli interventi di

compensazione ambientale, la Regione ha, infatti, già anticipato

ai Comuni rivieraschi circa 300.000 euro, di cui 105.000 ad

Anfo, 76.000 ad Idro, 85.000 a Bagolino e 33.000 a Lavenone".

"Soldi dei cittadini – ha concluso l’assessore regionale – che

se non fosse sottoscritto l’accordo costituirebbero una grave

occasione di spreco".

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI