Molgora, sì al doppio incarico. Potrà restare deputato e presidente di provincia

10

(a.c.) La Giunta per le elezioni della Camera ha salvato gli onorevoli con doppie cariche, decretando la compatibilità dei ruoli di parlamentare e di presidente di Provincia. Una decisione che si ripercuote ovviamente sulla nostra provincia, dove Daniele Molgora potrà continuare a svolgere il doppio incarico, almeno sino alla primavera 2013 quando si tornerà al voto politico nazionale.

A votare a favore della compatibilità sono stati Pdl, Lega Nord, Popolo e Territorio e Udc. A beneficiare della decisione, oltre a Molgora, i deputati e senatori Maria Teresa Armosino (Pdl, presidente della provincia di Asti), Luigi Cesaro (Pdl, della Provincia di Napoli), Edmondo Cirielli (Pdl, Provincia di Salerno), Antonello Iannarilli (Pdl, Provincia di Frosinone), Roberto Simonetti (Lega Nord, Provincia di Biella) e Domenico Zinzi (Udc, Provincia di Caserta). I voti favorevoli della giunta sono stati 16 membri, contro gli 11 contrari del Pd e dell’Api.

Il nostro presidente, va detto, per l’icarico in Provincia non percepisce alcun compenso. Nei giorni scorsi però è stato al centro di alcune polemiche con i big del suo stesso partito, che hanno criticato il suo ricorso contro il taglio dei vitalizi.

Comments

comments

10 COMMENTS

  1. Molgora giustamente non percepisce alcun compenso quale presidente di provincia in quanto riveste una carica puramente simbolica.

  2. Però anzichè fare il parlamentare a tempo pieno lo fa a part-time… Dunque prende lo stipendio pieno da parlamentare per stare metà tempo in parlamento e l’altra metà tempo a fare il Presidente della Provincia. Tra l’altro la lega aveva detto che lo avrebbe sospeso se non avesse ritirato il ricorso per il vitalizio da parlamentare: ci sono novità? A me risulta che il ricorso non l’ha ritirato e che nemmeno l’hanno sospeso… niente male, dai…

  3. la Provincia non deve pagare lo stipendio visto che nn sono cumulabili ed è un bel risparmio per l ente 2) il provv. fatto da questo governo è una pagliacciata perchè colpisce solo alcune decine di parlamentari e quindi il risparmio è quasi nullo. l intento del ricorso è proprio quello di denunciare questo specchietto per le allodole e che il provv sia rivolto a tutti.

  4. Vai dal tuo datore di lavoro a dirgli che da domani farai un altro lavoro, dove non ti pagano, ma che lui dovrà acontinuare a pagarti a stipendio pieno mentre tu andrai a mezza giornata: poi mi fai sapere cosa ti suggerisce di fare con lo "specchietto per le allodole"…

  5. "l’intento del ricorso è proprio quello di denunciare questo specchietto per le allodole e che il provv sia rivolto a tutti", ma il RISULTATO del ricorso sarà il vitalizio di Molgora… La sapete quella dell’orso?

  6. I voti dei patagni hanno unito la Grande Madre Italia!!!!!Da ASti a Napoli, da Biella a Frosinone e Salerno, da Brescia a Caserta (zona di Nek ‘o ‘merikano), finalmente siamo Una di sprechi, di clientelismo e… carrocciopoli.Da qualche parte ho letto che c’è pure qualche orfanello di baffone, o ricordo male?

LEAVE A REPLY