Piazza Loggia pedonale, si parte lunedì. “Tappa di un percorso condiviso e non imposto, come fece Corsini”

0

Prosegue il processo di pedonalizzazione delle principali vie e piazze del centro storico di Brescia, un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione comunale per rilanciare la città dal punto di vista turistico, artistico e commerciale e per promuovere la mobilità sostenibile nel centro storico, nella prospettiva dell’entrata in funzione del Metrobus. Dal 20 febbraio via le auto private da piazza Loggia, dove verrà istituita una ztl 24 ore su 24. Potranno entrare in piazza solo i bus (fino all’entrata in funzione del metrò), i taxi e i mezzi delle forze dell’ordine. Le auto dirette a sud potranno invece passare alle spalle di palazzo Loggia, percorrendo corsetto sant’agata e via Volta.

"“Per noi questo non è un punto di arrivo – ha spiegato il vicesindaco e assessore alla Mobilità Fabio Rolfi – abbiamo intenzione di proseguire sia individuando altri luoghi da valorizzare con la pedonalizzazione, sia di completare quanto iniziato a fare con le piazze del centro. Con l’entrata in esercizio della metropolitana e con il nuovo piano del parcheggio di piazza Vittoria potremo completare la pedonalizzazione di piazza Duomo e togliere da piazza Loggia gli autobus. Anche su piazza Vittoria la nostra idea è che sia per gran parte pedonale. Di certo – ha aggiunto – non imporremo nessuna scelta come hanno fatto Corsini e Brunelli con le Ztl. Loro avevano provocato la serrata dei commercianti, noi abbiamo instaurato con operatori e residenti un dialogo in modo da costruire un percorso graduale e condiviso".

Sempre da lunedì verrà rivisto il regime delle Ztl: la nuova disciplina prevede di regolamentare a zona a traffico limitato 24 ore su 24 piazza Vittoria, consentendo ai veicoli non abilitati all’accesso in ZTL unicamente l’accesso al parcheggio interrato della piazza o l’accesso con svolta a sinistra, arrivando da via Gramsci, in Via IV Novembre.

"Crediamo davvero che queste misure – ha spiegato l’assessore al Commercio Maurizio Margaroli – possano contribuire a far tornare la gente a vivere la città. Abbiamo costruito un percoso condiviso con residenti, commercianti e pubblici esercizi con l’obiettivo di liberare il centro dalle piazze e rendere la città più fruibile per i cittadini". 

 

 

 

 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. che scemenza, è chiaro a tutti che è il ritorno alla zona del "cuore" della città, individuata dalla giunta corsini, nè più nè meno.
    benvenuto centrodestra, con qualche annetto di ritardo…

  2. GRANDE ROLFI. Finalmente avremo un centro città europeo. I chiacchieroni qua sotto dimenticano che Corsini aveva chiuso il centro alle auto senza offrire alternative. Infatti i commercianti si erano arrabbiati e in centro non veniva più nessuno!! Benvenuto Bazoli. Perchè non candidate ancora Corsini se secondo voi ha fatto bene?? AHAHAHAHAHAHAHA

  3. quando questi signori avranno fatto per brescia la centesima parte di quello che ha fatto corsini sarà sempre troppo tardi, perchè fino ad ora oltre a rincorrere marocchini per sequestrargli gli accendini e polemizzare con la giunta precedente come se fossero ancora in minoranza non hanno fatto un bel NIENTE!!!

  4. come la pedonalizzazione di piazza paolo VI: inutile assurda e con spreco enorme di benzina denaro e inquinamento… ridicoli questi sedicenti politici

LEAVE A REPLY