Centri commerciali, Rolfi: “Il Pd critica a Brescia e realizza un maxi-store a Roncadelle”

0

Il segretario provinciale della Lega Nord – Lega Lombarda per l’indipendenza della Padania, Fabio Rolfi, è intervenuto per commentare il progetto di realizzazione di un nuovo maxi store sul territorio comunale di Roncadelle.

“Un progetto che svela la naturale ipocrisia del Partito democratico che ancora una volta dimostra una totale incoerenza tra ciò che predica e ciò che fa, specialmente in materia di difesa del territorio. – ha dichiarato Fabio Rolfi – Il loro modo di amministrare a Roncadelle e di fare opposizione a Brescia ricorda il famoso motto “Fate quello che dico, non quello che faccio”. Nel capoluogo infatti contestano la realizzazione di nuovi spazi commerciali che sono ampiamente inferiori rispetto a quelli che propongono loro nei comuni dove amministrano in modo monolitico da parecchi anni”.

“Il nuovo complesso commerciale di Roncadelle – prosegue il segretario provinciale – avrà infatti una superficie complessiva pari a 54.000 metri quadrati, di cui circa 45.000 destinati alla vendita. Avrà quindi un’estensione pari a tre volte quella della Freccia rossa di Brescia e a quasi quattro volte quella dell’intervento previsto nell’area della ex Idra, giusto per fare un paragone. Le critiche formulate dagli esponenti del Pd di Brescia fanno dunque venire da ridere, se non da piangere, per come la politica riesca a sconfinare in maniera così evidente nella più bassa ipocrisia”.

“Non solo Roncadelle – conclude Fabio Rolfi – ma anche altri comuni storicamente governati dalla sinistra, come Concesio, stanno programmando in continuazione spazi adibiti alla grande distribuzione, confermando la tradizione, da Roncadelle a Concesio a Rezzato, di creare nell’hinterland di Brescia una serie di spazi commerciali che nel tempo hanno frenato, e continuano a frenare, lo spostamento degli utenti verso la città. La Lega Nord invece con coerenza si opporrà ai nuovi esagerati e scriteriati centri commerciali proposti dal Pd, che non potranno non avere ricadute sul commercio di vicinato presente in città, e nello stesso tempo, come richiesto in sede di adozione del pgt, lavorerà per trovare una previsione equilibrata di spazi commerciali in città”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Caro Vice Sindaco, ciò di cui Lei si lamenta è solo l’ennesima conferma che la politica, così come la storia, sia fatta da persone prima ancora che da esponenti di partito. Non mi pare si possa dire Lei se la sia presa con il Suo partito per il fatto che il presidente della nostra Provincia abbia aderito al ricorso contro la decisione di procrastinare l’attribuzione del vitalizio. Non il partito tutto, ma la persona singola è stata oggetto della Sua attenzione e della Sua critica. Perché mai, perciò, usare due pesi e due misure estendendo il "J’accuse" che potrebbe forse essere limitato agli amministratori di Roncadelle anche agli esponenti dell’opposizione cittadina o al Partito Democratico tutto? Il Suo partito può essere assolto dall’accusa di incoerenza a patto che anche il Partito Democratico lo sia. A meno che, certo, Lei non abbia avuto notizia che Del Bono sia tra i promotori del nuovo centro commerciale di Roncadelle. Non è più tempo, creda, per battaglie che abbiano di mira "il partito". Perché la gente sa che è piuttosto tempo di scegliere "la persona", indipendentemente dalla claque dalla quale essa è sostenuta.

  2. "Brao Fabio"! Tu si che non sei ipocrita, a differenza di quelli del PD! Con te come vicesindaco, arrivano in città cinque nuovi centri commerciali più grandi del Freccia Rossa. Poi, siccome li fanno anche gli altri e quindi non possono parlare, tu intanto fai i tuoi cinque! Brao, brao…

  3. i centri commerciali voluti dal sindaco paroli divevano essere 9, grazie alla mediazione di Rolfi saranno 3 e tutti costruiti su aree dismesse o abbandonate. Se c’era il PD sarebbero stati 12 e fatti anche sui campi di formentone, grazie Lega.

  4. è sempre lui il rolfi che fa parte della giunta di Brescia che ha proposto un pgt che prevede SEI mega centri commerciali, 300mila metri quadrati quando oggi il totale del commerciale in città è in totale di 500mila? o è un suo fratello gemello?

  5. Visto che i nanetti verdi sanno fare solo commenti tipo "brao fabio", sappiano che il centro commerciale di roncadelle in costruzione è quello di fronte all’IKEA, un’area che DA ANNI è escavata e destinata al commerciale. Capisco che Rolfi, dimagrito e restylizzato, voglia a tutti i costi far sapere della sua esistenza, ma un po’ di decenza gli servirebbe.

  6. ma c’e’ ancora chi crede che la sinistra sia ambientalista ? hahahahaha ed i loro amici di Legambiente che dicono , zitti zitti ?

  7. Se non fosse per gli ambientalisti la lega (partito del territorio?) se lo sarebbe già mangiato tutto, ovviamente coi suoi soci! Detto ciò non è che le politiche ambientali del PD vadano molto meglio, anche se non sono certo al livello delle porcate del centro destra praticate in questi anni. Infatti, è giusto ricordare che negli ultimi 8 anni in cui ha governato il PDL a braccetto con la Lega ( 2 anni se li è accreditati il centro sinistra), si è calcolato che la cementificazione in Italia è stata pari a 7 città come Brescia ed una parte rilevantissima spetta al nord. Alla faccia di Roma ladrona.

  8. e’ stato calcolato da chi ? Legambiente o il SEL hahahah non dite castronerie per piacere non inventatevi cifre cosi tanto per scrivere qualcosa e sopratutto contate quante regioni comuni province erano o sono in mano alla sx o alla dx , poi vabbe’ magari qualcuno che si beve queste cifre buttate li tanto per riempire la pagina c’e’ sempre

  9. Qualcuno riempie le pagine. Qualcun altro fa i centri commerciali. Uno a Roncadelle (perchè i "comunisti" sono brutti e cattivi), sei a Brescia perchè i leghisti hanno detto che i "comunisti" non devono parlare visto che fanno un centro commerciale anche loro a Roncadelle. E "brao fabio", naturalmente…

LEAVE A REPLY