Treni “spariti” dalla Brescia-Iseo-Edolo, interrogazione del Pd. Mottinelli: “La Provincia vigili”

0
Bsnews whatsapp

Nei giorni scorsi, alle voci degli addetti ai lavori e alle domande dei passeggeri, sul trasferimento di due dei nuovi convogli sulla tratta delle Ferrovie Nord, su una tratta diversa dalla Brescia-Iseo –Edolo, si è aggiunta una richiesta ufficiale di spiegazioni, da parte di Legambiente del Basso Sebino, da sempre attenta al trasporto su ferrovia, indirizzata all’Assessore ai trasporti Corrado Ghirardelli.Oggi interviene per il gruppo del Partito Democratico il consigliere camuno Pier Luigi Mottinelli:

“ Presenteremo, come Gruppo del Partito Democratico, un’interrogazione al Presidente Daniele Molgora per conoscere i fatti. Mi sembra davvero paradossale, dopo l’impegno di tanti anni, che ha visto impegnare risorse statali, regionali e addirittura della L.102/90 (la cosiddetta “ legge Valtellina”), a dimostrazione dell’interesse che da sempre la Franciacorta, il Sebino e la Valle Camonica riservano alla nostra ferrovia, che due (o forse altri due a breve) degli otto convogli dei treni moderni di marca svizzera, che erano stati acquistati per rilanciare la qualità della linea camuno-sebina e facevano parte della mega-commessa di 8 convogli appaltata nel 2008 alla svizzera Stadler per 25 milioni di euro, dei quali 3 milioni versati dalla Provincia di Brescia e 22 dalla Regione Lombardia, siano stati dirottati sulla linea Milano-Molteno-Lecco. Se questo è il destino che ci aspetta nel “ grande governatorato lombardo” “ dichiara il Consigliere del Partito Democratico “ all’indomani della soppressione delle Provincie, mi sembra poco incoraggiante.”

“Vogliamo conoscere la natura di tale decisione e mi auguro non siano dovute a scelte diverse nel Bilancio della Provincia o della Regione Lombardia, ma solo a disposizioni aziendali provvisorie. Altrimenti sarebbe gravissimo, se chi governa Regione e Provincia, dopo i proclami preelettorali, scegliesse di avere più attenzione per le zone demograficamente più interessanti delle Ferrovie Nord, invece che per quello che è un moderno mezzo di trasporto come la ferrovia BS-Iseo-Edolo, che anche grazie ai nuovi convogli ha aumentato nel 2011 i propri passeggeri. E’ una azione che deve coinvolgere le nostre rappresentanze regionali e per nostra parte chiederemo ai Consiglieri regionali Girelli e Ferrari di presentare un’analoga interrogazione in sede di Consiglio Regionale”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI