Pdl, 6 mila al voto per l’incoronazione di Mattinzoli. E il sindaco Paroli detta il suo “decalogo”

19
Bsnews whatsapp

(a.c.) Ha vinto Mattinzoli, ma questo si sapeva. L’attesa era tutta per il numero totale dei votanti, e per i discorsi dei big dal palco. Alla fine (intorno alle 23) la quota di 6 mila partecipanti non è stata toccata, ma per poco, e la compattezza del partito è stata proclamata da più parti, assieme al richiamo – la necessità anzi – di agire con "Rigore morale e regole severe", quello che ha più volte invocato Viviana Beccalossi.

Il primo congresso post-Nicoli non poteva non essere condizionato dalla vicenda giudiziaria che ancora lo tiene in carcere, ma neppure da ciò che è successo a Palazzolo e Gussago, due giunte di centro-destra cadute sostanzialmente per lotte intestine, o – come dice ancora Beccalossi – per le bizze di singole persone.

Tra i numerosi interventi dal palco (Saglia, ad esempio, che dice di avere fatto un passo indietro – rinunciando alla candidatura – per il bene del partito, oppure la Gelmini, che richiama al pragmatismo, al buon esempio, alla comunione d’intenti, e invita a rimanere coesi, ed a rivolgersi anche a Roma per aiutare Alfano) anche quello di Adriano Paroli. Il sindaco di Brescia è pronto alla ricandidatura, e lo fa elencando dieci risultati del suo mandato ognuno dei quali secondo lui varrebbe un mandato elettorale. Quali? L’adozione del Pgt (che ancora deve essere approvato), i lavori per la metropolitana, letteralmente "salvata" dall’amministrazione, la sede unica del Comune, la nuova residenzialità popolare e l’abbattimento della torre Tintoretto, il rispetto del patto di stabilità, la prossima realizzazione del campus universitario, il rilancio del centro storico e la pedonalizzazione delle piazze, il parcheggio sotto il Castello, il bonus anziani, l’inserimento nel Pgt dell’area per il Parco dello Sport assieme al nuovo palazzetto Eib. 10 argomenti scanditi dal palco per rilanciare la propria ricandidatura.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

19 COMMENTI

  1. "Ha vinto Mattinzoli"? Ma se era il candidato UNICO come in Corea del Nord e nell’ex Unione Sovietica? Ma cosa ha vinto? Hanno "vinto" anche i 15 della lista bloccata? Che vuol dire "questi 15 ti ho messo, e questi 15 ti becchi"… Sembra la pubblicità del "ti piace vincere facile"… Ma nessuno del pdl ha nulla da dire? Va bene così? Per fortuna è il popolo della LIBERTA’, come a Cuba…

  2. Grandissima affluenza, grandissimo voto, grandissima democrazia. Speriamo che i meno di 6000 votanti siano gli stessi e gli unici che voteranno Pdl alle prossime amministrative. Grandissimo PDL, grandissimo.

  3. Capisco l’amarezza di vedere un pgt realizzato e non lasciato a metà come è accaduto a Corsini la scorsa legislatura. Capisco il fastidio per una pedonalizzazione e una razionalizzazione della viabilità migliore di quella trovata dalla precedente amministrazione. Comprendo lo scorno per una attività culturale che Corsini neppure immaginava, penso all’assegnazione a Santa Giulia di sito Unesco e il rilancio del Teatro Grande grazie alla sua nuova fondazione e ai molti successi di questa giunta: patto di stabilità e salva brescia, o conclusione del progetto della metropolitana (solo per citarne alcuni), ma il pd si consoli, ha una grande opposizione in consiglio… è evidente a tutti. Per fortuna che ci sono loro e che saranno come sempre ancora loro a ricandidarsi. Praticamente come far dormire Paroli tra due guanciali.

  4. Sei proprio "sparlante". Il PGT di Corsini arrivò per necessità di adeguamento alla normativa regionale, non perchè il PRG precedente fosse esaurito. A tempo di record, fu elaborato un PGT (con l’assessore Venturini: qualcuno se lo ricorda? E qualcuno vuole fare qualche paragone?) nel rispetto della tempistica prevista dalla legge regionale: che coincise con la fine mandato. Arriva poi Paroli: per due anni non si sente parlare di PGT, tranne che per un documento di programma nel quale si riconosce che l’apporto conoscitivo della proposta di PGT di Corsini va preso per buono. Poi un paio di anni fa si costituisce finalmente un gruppo di lavoro. Iniziano le consultazioni previste con il pubblico: stiamo ancora aspettando il focus sull’area vasta che era in programma. Poi arriva l’ennesima proroga della legge regionale, la terza: che rimanda ancora di un anno il termine di adozione del PGT che altrimenti sarebbe scaduto nel marzo 2011 (dopo la prima proroga e la seconda che costrinse alla maratona dei Piani Particolareggiati, che la Regione avrebbe impedito di fare se non ci si fosse dotati del PGT per tempo: come dire, se non hai urgenza di fare il PGT vuol dire che non ti servono nemmeno i Piani Particolareggiati: ma quelli in realtà servivano, e quindi si sono approvati in tutta fretta gli incrementi edilizi dei Magazzini Generali, della zona sud Stazione, etc etc). Adesso siamo a ventinove giorni dalla scadenza della terza proroga e speriamo di farcela a vedere il PGT (perchè aspettiamo il voto della lega…). Come vedi, qualcuno ha memoria e sa di cosa si sta parlando. Poi chi deve dormire tranquillo, lo faccia: certo il candidato unico appena "eletto" in perfetto stile Cubano (da 6.000 dei 25.000 aventi diritto: un plebiscito il 24% di votanti…), insieme ai 15 pure loro "eletti" perchè messi lì come in Corea del Nord, di sicuro aiutano…

  5. "Capisco il fastidio per una pedonalizzazione e una razionalizzazione della viabilità migliore di quella trovata dalla precedente amministrazione": nessun fastidio, tornare alla situazione di quattro anni fa dopo aver "sperimentato" le aperture delle ZTL è un buon risultato. Spiace solo per il calo degli utenti del trasporto pubblico (come certificato da Brescia Trasporti): niente da dire su quello? Si dorme tranquilli…

  6. "penso all’assegnazione a Santa Giulia di sito Unesco", operazione iniziata ai tempi di Corsini, appunto, congiuntamente ad altri comuni d’Italia sede di memorie Longobarde: non sono operazioni che si fanno in un giorno. Almeno Arcai è stato chiaro a suo tempo: la sua gioia per il risultato l’ha condivisa citando "il lavoro di tutti", compresi quelli che l’avevano preceduto…

  7. "conclusione del progetto della metropolitana": ecco, a concludere qualcosa forse ce la si farà. Speriamolo davvero. Siamo in attesa del parcheggio nella ex-fossa di Piazza Arnaldo (progetto iniziato anche quello da Corsini): andate a rileggervi le tempistiche previste da chi ci amministra… Hai dimenticato di citare Largo Formentone, dove lo smontaggio della Pensilina è stato tutto sommato velocissimo (circa tre anni dopo l’insediamento della presente amministrazione) e le transenne con i cassonetti e le auto parcheggiate (la pedonalizzazione, no?) ce le terremo per qualche anno perchè il cubo bianco non lo vogliono nemmeno quelli che ci amministrano…

  8. Prima triste ammissione. Il pgt di Corsini non ha visto la luce, quello della vilardi sarà approvato il prossimo 20 marzo. Questo è l’unico dato. Capisco i tentativi di replica ma andiamo oltre… C’è chi ci prova e urla e chi fa e lascia parlare.

  9. Seconda triste ammissione. Corsini presentò la candidatura dell’Unesco per Santa Giulia. Il progetto era incompleto e lacunoso e per questo fu bocciato. Da quelle ceneri l’attuale giunta ha rilanciato presentando una nuova candidatura, coordianta con altri importanti siti. E bang! Al primo colpo piace e Santa Giulia diventa patrimonio dell’Unesco. C’è chi cerca il confroto delle chiacchiere e chi guarda ai risultati.

  10. scusa, quello di prima era il terzo no. Ora passiamo alla viabilità. Il ring è tornato a tre corsie e l’onda verde ha dimezzato il traffico prima congestionato dalle utilissime lam di via XX settembre. Fortuna che le hanno tolte. Nessuno ne sente la mancanza. La verdissima giunta Corsini non ha fatto nulla contro il traffico, niente contro le PM10, ha solo chiuso la città a chi voleva viverla e ha lasciato un buco da 400 milioni di euro da pagare sulla metropolitana. Un’opera bocciata da ben due referendum ma che la lungimiranza dei precedenti amministratori ha comunque voluto. Senza ovviamente provvedere alla necessaria copertura economica. Meglio guardare subito ai voti piuttosto che preoccuparsi di indebitare il comune per il resto dei suoi anni. Per fortuna che sono ancora in Consiglio comunale questi illuminati.

  11. Piero Gobetti ebbe a dire nel 1922 che il fascismo è sostanzialmente la tendenza all’autoritarismo che rifugge dal confronto delle idee e predilige la disciplina dello stato forte. E ancora dell’Italia fascista "….una nazione che rifugge per pigrizia dalla lotta politica è una nazione che vale poco…".
    parafrasando Gobetti potremmo dire oggi del PDL "….un partito che rifugge per pigrizia dalla lotta politica è una partito che vale poco…"

  12. Dettagli: il metrobus in realtà non è stato "bocciato" ai referendum. Ma questi non hanno raggiunto il quorum: ovvero, ai bresciani non interessava nè che si facesse nè che non si facesse e sono andati a votare quelli che non volevano si facesse, me compreso perchè non sono certo un tifoso di Corsini. Fai comunque tu il conto di quanti erano e che percentuale avevano sul complesso dei votanti: anche se capisco che in tema di percentuali e di peso del voto, quelli che hanno votato al loro congresso in misura del 24% degli aventi diritto ed hanno votato per un candidato UNICO, come a Cuba, possano considerare le elezioni in modo diverso da come potrei fare io.

  13. La Giunta Corsini contro il traffico aveva fatto le ZTL, smantellate da Orto. Scusa, mi ricordi perchè non vediamo più Orto come assessore, perchè non me lo ricordo più… Adesso si ripristinano le ZTL ed è una conquista… Per me va bene, mi spiace per gli anni che ci sono stati in mezzo.

  14. Dove le sedi LAM ancora esistono (via Lombroso – via Crocifissa), nella corsia direzione sud non stiamo in coda dietro l’autobus in sosta alle fermate; in direzione nord invece si. Dimostrazione piccola piccola che le corsie preferenziali servono. In via XX settembre la corsia preferenziale non l’hanno "tolta": l’hanno meglio ridisegnata. Bravi, sicuramente un buon risultato (non sono un tifoso di Corsini). Togliere le LAM nel resto della città è uno dei motivi che hanno portato alla diminuzione di utenti che hanno fruito dei mezzi pubblici: questo è un buon risultato?

  15. la faccia di Paroli in questo servizio come metafora del PDL post bunga-bunga e corna nelle foto di stato ???? come la mastercard: NON HA PREZZO …

  16. Come dicevo, attendo il voto del Consiglio Comunale per dire che il PGT sarà approvato. Per ora è adottato ed è stato adottato nel settembre 2011. Grazie alla terza proroga della legge urbanistica regionale (proroga che ai tempi di Corsini, di cui non sono un tifoso, non c’era stata: per quello Corsini ha avuto un anno di tempo per fare il PGT, non quattro grazie alle proroghe, e l’ha fatto quando la legge glielo ha chiesto, cioè ad un anno dalla fine del suo mandato). Ovvero, fino al settembre scorso (e tuttore, in regime di salvaguardia) il PRG del 2004 di Corsini ce lo siamo tenuti come vigente. Facendo le "opportune" varianti, tutte con incremento di volumi. Poi, io dormo tranquillo comunque. Però almeno ho chiare le cose.

  17. Io, che non sono un tifoso di Corsini, ho comunque fatto rilevare anche alcune altre cose: sulle quali il tuo silenzio vale molto più di mille parole… E chi non fa il tifoso della squadretta di calcio si farà le sue opinioni.

RISPONDI