Regione, la giunta trasloca. Il Pirellone diventa la casa del Consiglio

0
Bsnews whatsapp

Passaggio di consegne in Piazza Duca d’Aosta, fra il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e quello del Consiglio regionale, Davide Boni. Con una breve cerimonia, scandita dalle note della Fanfara dell’Aeronautica militare, Formigoni ha simbolicamente consegnato a Boni le chiavi di Palazzo Pirelli che diventa così la sede del "Parlamento" regionale. Diverse centinaia le persone che vi hanno assistito, pronte a non perdersi l’occasione di visitare il capolavoro di Giò Ponti, eccezionalmente aperto dalle 10 alle 17.

 

UN CAMBIO ALL’INSEGNA DELLA RAZIONALIZZAZIONE – Formigoni ha detto che "E’ sempre un enorme piacere vedere i cittadini attenti alla vita delle Istituzioni" e ha sottolineato il valore di questa "operazione di razionalizzazione che consente alla Regione di risparmiare 5 milioni all’anno di affitti. Soldi che così posso essere usati per le politiche attive". Prima del trasloco definitivo a Palazzo Lombardia, infatti, gli uffici della Giunta erano sparsi in diversi punti della città con conseguenti perdite di tempo per gli spostamenti e costi sempre crescenti su diversi fronti. "Oggi invece – ha aggiunto Formigoni – a Palazzo Lombardia sono concentrati tutti gli uffici di Governo, con vantaggi importanti anche per i cittadini che possono interloquire con tutti gli assessorati semplicemente schiacciando pulsanti diversi della stessa ascensore e anche per chi vi lavora che non è più costretto a spostamenti anche lunghi da una sede all’altra. A Palazzo Pirelli abbiamo invece riunito tutti gli uffici del Consiglio regionale, rendendolo a tutti gli effetti la sede per il ‘Parlamento’ regionale". Formigoni ha anche ricordato che Palazzo Pirelli ha "prestato" un piano intero al Comitato che lavora alla preparazione della Giornata della Foamiglia, e due all’Expo.

 

IL VECCHIO E IL NUOVO, UN DIALOGO COSTANTE – Da una parte Palazzo Pirelli, dunque, "vero capolavoro della cultura moderna, simbolo dell’Italia che, nel dopoguerra, rinasceva" e, dall’altra, Palazzo Lombardia "sinonimo di risparmio e di alta efficienza, di una Regione che vuole essere sempre di più eccellente in Europa e nel mondo. Uno spettacolo di modernità".

 

LA SINTESI – Insieme costituiscono un tributo dell’attenzione al territorio. "E’ vero – ha spiegato Formigoni – viviamo un momento difficile e ne siamo consapevoli. Lavoriamo per accrescere la nostra attenzione alle imprese, alle famiglie, a chi è più in difficoltà e questo ci spinge a cercare e adottare leggi e provvedimenti che favoriscano la coesione sociale e uno stimolo all’economia. Questo anche il senso del provvedimento approvato dalla Giunta (il pdl sviluppo) che introduce moltissime novità e fa da pungolo per la ripresa.

 

OPERAZIONE TRASPARENZA – Così il presidente Formigoni ha sintetizzato il senso della giornata odierna "perché i cittadini devono conoscere dall’interno il funzionamento di Regione Lombardia. E in questo momento di difficoltà vogliamo dire che siamo al loro fianco".

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI