Molgora, emendamento per allungare il porto d’armi dei cacciatori da 6 a 8 anni

8

Importanti novità per il mondo venatorio. Il presidente della provincia di Brescia Daniele Molgora, nei prossimi giorni presenterà in Parlamento un emendamento per portare il rinnovo del porto d’armi a 8 anni. Tra gli obiettivi, quello di ridurre le spese dei cacciatori, ma anche quello di sopprimere una norma contenuta nell’articolo 13 del decreto sulle semplificazioni. “L’articolo 13- spiega Molgora in un video messaggio postato sulla sua pagina facebook – è inserita una norma che porterebbe rinnovo porto d’armi in linea generale ad un anno. Probabilmente la norma era indirizzata al porto d’armi per la difesa personale, ma per come è stata scritta riguarda anche le armi da caccia, per uso venatorio e le armi di tipo l’uso sportivo. Questa norma avrebbe conseguenze inaccettabili, contrarie all’obiettivo del decreto di semplificare. Per questo presenterò in settimana l’emendamento soppressivo di questa norma e addirittura la possibilità di avere il rinnovo del porto d’armi per la licenza di caccia e per le armi ad uso sportivo da sei ad otto anni, così da ridurre i costi per i cacciatori e gli oneri burocratici”.  

Comments

comments

8 COMMENTS

  1. Che c’entra la Provincia/Regione Brescia? L’emendamento è stato presentato in Parlamento (che se ben ricordo si trova a Roma).

  2. Tra gazebo nelle valli contro i NOA e porto d’armi mi viene il dubbio che la Lega ritenga i cacciatori l’ ultimo serbatoio di voti. Chi si accontenta gode.

LEAVE A REPLY