La Loggia istituisce una commissione bipartisan per l’applicazione dell’IMU

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Una nuova commissione verrà attivata in Loggia. Vi parteciperanno esponenti di tutti gli schieramenti, ed avrà come principale, se non unica, missione quella di studiare la più equa applicazione dell’imposta sugli immobili, l’ormai famigerata (e temuta?) IMU, cercando in particolar modo di trovare soluzioni per l’applicazione di sgravi. La notizia arriva direttamente dall’assessore Fausto di Mezza, che ha accolto l’invito per la creazione della "sottocommissione" della commissione Bilancio ricevuto dal consigliere Pd Alberto Martinuz.

Secondo quanto trapela da fonti governative, le possibilità di applicare sgravi ai cittadini che dovranno pagare l’IMU sono piuttosto limitate, e ove possibile potrebbe essere l’ente stesso a versare una parte della quota non versata dai cittadini nelle casse centrali. Destra e sinistra in Loggia dovrebbero essere d’accordo sul fatto che alcuni sgravi vanno applicati, per esempio a chi cede la seconda casa ai figli, o a chi ha lasciato la propria abitazione in città per trasferirsi (per motivi di lavoro) all’estero. Possibili sgravi potrebbero essere adottati anche per le abitazioni dell’Aler  e di tutti gli istituti che si occupano di housing sociale, così come non è da escludere lo studio di forme di compensazione specifiche (esenzioni o riduzione di altre tariffe, come ad esempio quella sui rifiuti) per le giovani coppie o le persone in difficoltà che si troveranno a dover pagare l’IMU. Giusto ricordare che ogni nucleo familiare avrà la franchigia di 200 euro sull’IMU prima casa, e la riduzione di 50 euro per ogni figlio sotto i 26 anni in casa.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI