Pomeriggio di furti ieri in città, quattro colpi in quattro esercizi commerciali

9

Quattro furti in quattro negozi nel giro di poche ore. E’ quanto è accaduto ieri pomeriggio, in città.

Alle ore 13.55 personale della Sezione Volanti è stato inviato in Via Repubbica Argentina presso un bar per segnalazione di furto; nella circostanza la richiedente, una cittadina cinese del 1993, dipendente dell’esercizio commerciale, ha riferito che poco prima, mentre era intenta a servire alcuni clienti posizionati ai tavolini esterni, un uomo di probabile cittadinanza albanese, si era impossessato di euro 2.000 contenuti in un cassetto dietro il bancone. 

Poco prima, alle ore 13.10, gli agenti sono stati inviati presso il supermercato “Bennet” per segnalazione di persona sorpresa a rubare. Si tratta di un cittadino pakistano del 1990, che è stato deferito in stato di libertà.

Alle ore 17.05 personale della Sezione Volanti è stato inviato in Via Dalmazia civico 127 presso un negozio di telefonia per segnalazione di furto; nella circostanza il richiedente P.F. nato a Brescia nel 1974, riferiva che durante la pausa pranzo, ignoti si erano introdotti all’interno del negozio forzando la porta d’ingresso ed asportando due cartoni contenenti un centinaio di telefonini per un valore da quantificare.

Infine alle 19.30 gli agenti della questura sono stati inviati  in Via Genova c/o il centro commerciale “Bennet” per persona fermata in quanto sorpresa a compiere un furto. L’autore del reato, un rumeno del 1983, è stato tratto in arresto per il reato di furto aggravato.  

Comments

comments

9 COMMENTS

  1. Si tutti stranieri purtroppo,anche io sono straniera pero non potrei mai a fare delle cazzate,perche non gli mandate in loro paese intendo di quelli che non hanno documenti e un lavoro???fuori da questo paese.

  2. Perchè ,cara Giovy, c’è sempre qualcuno (l’Europa, certa magistratura pro immigrati, Associazoni, purtroppo anche cattoliche) che trova qualche escamotage per non espellerli

  3. E SARA’ SEMPRE PEGGIO, DENTRO TUTTI ( NON INTENDO NELLE GALERE PERCHE’ DA LI’ LI FANNO USCIRE )MA IN ITALIA, LO VUOLE L’EUROPA, , LO VOGLIONO I BENPENSANTI CHE MAGARI A CASA LORO LI TRATTANO (QUELLI ONESTI) COME SERVI, POI PERO’ I GUAI LI SOPPORTANO I POVERI DIAVOLI. AVANTI COSI’, TUTELIAMOLI SEMPRE E COMUNQUE. SAREBBE ORA CHE IMPARASSIMO QUALCOSA DAGLI STRANIERI ONESTI CHE VIVONO E LAVORANO IN ITALIA…..GIA’,SAREBBE ORA MA, CON TANTE "ZUCCHE VUOTE" CHE CI TROVIAMO, DOVE CREDETE CHE POSSIAMO ARRIVARE?? PERMETTIAMO AI DELINQUENTI DI RESTARE TRA DI NOI E QUALCUNO CONTINUA PURE A DIRE LORO POVERINI. PER FAVORE, QUALCUNO MI SA DIRE CHE FINE FAREMO SE CONTINUA COSI’??????

  4. C’è qui da ieri pubblicato ben in evidenza il commento facebook di tale Alfredo Battaglioni che recita: "BUONISI , PERBENISTI, DOVE SIETE NON DITE NULLA HA VOSTRI BENIAMINI…. VE L’HO DICO IO CON TUTTO IL CUORE …. ANDATE AFFANCULO COGLIONI QUESI I RISULTATI DELLE VOSTRE MENTI BACATE…. IN DIALETTO BRESCIANO SI DICE ANCHE COSI ENCULEF STRONS", commento al quale lui stesso si risponde con "AVANTI COSI’ .. BUONISTI , PERBENISTI SPERO VI VENGANO IN CASA ANCHEA VOI STI RIFIUTI… VISTO CHE LI ADORATE.. COGLIONI, STRONZI". E voi censurate il commento di chi vi chiede di rimuovere gli insulti, lasciando invece gli insulti pubblicati? Da non credere…

LEAVE A REPLY