Il Brescia batte anche la capolista Torino. Play off più vicini. Doppio record d’imbattibilità per Arcari

0

Bella vittoria del Brescia contro la capolista Torino. Il match all’ora di pranzo al Rigamonti finisce 1 a 0 per i padroni di casa. Le rondinelle erano a caccia di punti per avvicinarsi alla zona play-off. Di fronte la prima della classe. Mister Calori conferma il tradizionale 3-5-1-1, con Salamon a sostituire l’infortunato Budel. Partita molto tattica nel primo tempo, con il pallino del gioco nelle mani dei granata. Rondinelle che si difendono bene, in modo compatto, cercando di pungere in contropiede. Seconda frazione di gara scoppiettante, con occasioni da una parte e dall’altra. A decidere un’autorete di Darmian che butta nella sua porta una bella palla messa in area da Zambelli dopo una straripante azione sulla fascia. Per il Brescia è il nono risutato utile consecutivo: 23 punti fatti su 24 a disposizione, 7 vittorie e due pareggi. E nessun gol subito nelle ultime nove sfide tanto che il portiere Michele Arcari ha fatto segnare oggi ben due record d’imbattibilità. Con questi numeri si può anche sognare. 

La cronaca

Al 4° sinistro di Parisi sopra la traversa

Al 7° tiro di El Kaddouri deviato in angolo

Al 12° tiro dalla distanza di Jonathas, fuori

Al 19° azione insistita del Brescia, El Kaddouri prende palla al vertice destro dell’area, si gira e crossa un bel pallone in area, Parisi anticipa Mandorlini prima che questi possa colpire a due passi dalla porta 

Al 30° RECORD di Michele Arcari che diventa il portiere con il periodo d’imbattibilità più lungo della storia del Brescia: l’estremo difensore non subisce gol da 8 partite, 750 minuti. Ha così battuto il record di imbattibilità risalente alla stagione 1932/33 e detenuto da Bepi Perucchetti che mantenne la porta delle rondinelle inviolata per ben 749′ 

Al 36° Torino vicino al gol, diagonale di Meggiorini che finisce fuori di poco 

Al 41° altro diagonale dalla destra di Meggiorini, palla fuori  

Al 48° altra occasione per i granata: cross dalla destra, testa di Meggiorini e palla a lato di poco

Al 51° ripartenza delle rondinelle, jonathas serve Dallamano sulla sinistra, cross in area Glik inciampa e mette in angolo rischiando l’autorete. 

Al 53° altro RECORD per Arcari: la porta delle Rondinelle è quella da più tempo imbattuta in tutta Europa in questa stagione. Superati i 771 minuti d’imbattibilità che appartenevano a Manuel Neuer del Bayern Monaco.

Al 56° altra ripartenza del Brescia, Zambelli si invola sulla destra e serve El Kaddouri che dal limite fa partire un destro al volo che finisce poco lontano dall’incrocio dei pali. 

Al 64° mezzo pasticcio del portiere del Toro Benussi che sbaglio lo stop di piede, perde il controllo della palla che gli sfugge e si indirizza verso la porta ma finisce in angolo.

Al 66° GOL DEL BRESCIA: azione strariparnte di Zambelli sulla destra, il giocatore si incunea tra due difensori, cross rasoterra al centro dell’area, il difensore del Toro Darmian per anticipare Piovaccari interviene buttando la palla dentro la sua porta

Al 68° risposta immediata del Toro: cross in area, Arcari respinge male con i pugni, Vives dal limite prova un pallonetto che si stampa sul palo. Il rimbalzo favorisce Antenucci che colpisce a botta sicura ma i difensori del Brescia respingono in angolo.

All’83° occasionissima per il Toro: palla filtrante per Rolando Bianchi che supera Arcari, la palla si impenna e sulla linea Daprelà riesce a resingere poi Arcari ribatte una conclusione e mette in angolo.

All’84° altra palla gol per il Toro: colpo di testa di Glik, palla diretta all’angolino e bella parata di Arcari. 

Al 90° incredibile palla gol per il Brescia: El Kaddouri parte in contropiede, ha tutto il campo libero, al limite dell’area affronta il portiere del Toro che gli respinge la palla. Arriva a rimorchio Piovaccari che a porta libera manda alto 

 

Il tabellino 

BRESCIA (3-5-1-1) Arcari; Martinez, De Maio, Caldirola; Zambelli, Mandorlini, Salamon (24′ st Cordova), Vass (18′ st Piovaccari), Dallamano (32′ st Daprelà); El Kaddouri; Jonathas. (Leali, Zoboli, Martina Rini, Feczesin). All. Calori.

TORINO (4-2-4) Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Basha (31′ st Sgrigna), Iori; Stevanovic, Meggiorini (21′ st Bianchi), Antenucci, Vives. (Morello, D’Ambrosio, Pratali, De Feudis, Surraco). All. Ventura.

Arbitro Ciampi di Roma.

Rete 21′ st Darmian (autogol). 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. ribadisco la stranezza del tifoso bressiano…che quando le cose vanno bene e ci sarebbe da gioire insieme non commenta affatto, e quando invece qualcosa va storto, come squadra o come societa, si butta a coomentare…mah…. siamo fatti cosi…

  2. Il record stabilito da Arcari con 810 minuti di imbattibilità è la risposta all’incomprensibile scelta, imputabile al Presidente del Brescia Calcio, nell’aver insistentemente voluto in porta Leali per promuoverne la vendita, compromettendo così la classifica e, forse, la risalita del Brescia in serie A.

  3. QUOTO RECORD XCHè HA RAGIONE. la strategia del corione di voler insistere su di un giocatore pur di cavargli un euro…vedasi l’insistenza dell’anno scorso di far giocare un paracarro come caracciolo a tutti i costi e i costi si sono visti alla fine, prima ha tentato di venderlo facendolo passare per uno da nazionale ma come si è visto, nemmeno a eboli lo hanno cercato…….( vedasi genoa e povero novara oggi )….idem vale per berardi xchè doveva essere monetizzato….idem konè ….etc etc
    ma dai corione ke ti fa gola il giocattolino……..

  4. ricambio il saluto a Gaston…per Record: vero che Arcari trasmette sicurezza alla difesa, vero che il Gino vuole solo vendere (…e temo che Anticipato Caraccciolo lo rivedremo a breve su questi schermi…) pero’ guarda che il 352 ha voluto dire molto…prima giocavamo con 2 punte (fecz e jonatas) e 2 (!) fantasisti lisinbrini e nulla portati al contenimento… adesso abbiamo SOLO una punta e un fantasista e invece 2 in piu che fanno legna in mezzo…guarda che vuol dire…

  5. e ti pareva che non entrasse Corioni ahahah gli ultras non sanno piu’ cosa dire dopo la figuraccia su Scienza , mo ora era colpa di Leali se centrocampo e difesa erano dei colabrodo , dai fate colletta e comprate voi la squadra che siete piu’ bravi.

  6. secondo l’ultraspensiero bresciano sarebbe come dire che le sconfitte dell’Inter sono colpa di Julio Cesar e di Moratti che lo fa giocare LOL

  7. certamente il centrocampo adesso è meno sbilanciato e ha quella cattiveria agonistica che in b fà la differenza, visto che il livello tecnico è quasi zero e prevale la corsa, l’agonismo e il fisico.
    spiace dirlo perchè io sono un esteta del calcio, ma in b meno fronzoli hai meglio è . e poi almeno jonathas la butta dentro….e se ci fosse stato l’anno scorso ? …io credo ci saremmo salvati anche se onestamente la squadra non era attrezzata per la a …..

LEAVE A REPLY