La minoranza consiliare ricorre al Tar contro il Comune di Orzinuovi

0

(a.c.) 29 novembre 2011. La minoranza consiliare del Comune di Orzinuovi abbandona la seduta del Consiglio in aperta polemica contro il sindaco e la maggioranza. Il motivo? Il mancato rispetto della norma circa l’approvazione dell’assestamento del bilancio, che sarebbe stato votato in consiglio senza il parere preventivo del revisore dei conti. Una formalità? Più che altro è mancato il ripetto delle regole, ed è per questo che, come promesso, la minoranza si è rivolta al TAR.

Il Tribunale Amministrativo dovrà pronunciarsi circa la procedura adottata dal comune. In pratica il sindaco avrebbe chiesto al consiglio l’approvazione del bilancio senza attendere che la nomina del revisore dei conti divenisse esecutiva. Un’azione compiuta con cognizione di causa, per non incorrere nelle sanzioni previste dal Testo Unico degli Enti Locali, visto che il giorno successivo sarebbe scaduto il termine per la presentazione del bilancio. Il revisore, nominato solo il 23 novembre senza la specifica "immediata eseguibilità" della nomina, dunque non era in grado di esprimere il parere ufficiale, ma solo ufficioso, informale, in data 29 novembre.

Comments

comments

LEAVE A REPLY