20 mila euro di solidarietà grazie ai calendari dei campioni dello sport bresciano

0
Bsnews whatsapp

L’idea nasce l‘estate scorsa: fare della generosità un’unica bandiera, da sventolare tutti insieme. Una scommessa pensata dai capitani delle più importanti squadre della provincia, riuniti per un unico progetto benefico. Un calendario realizzato grazie all’impegno di molti, per oltrepassare lo sport, ed esprimere semplicemente la voglia di far del bene.

E’ nato così questo progetto, raccogliendo l’attenzione di varie istituzioni, aziende e persone che si sono impegnate a fare in modo che potesse realizzarsi. Le giocatrici ed i giocatori si sono messi in gioco indossando maglie e completi di altre squadre e discipline.

 

Le squadre che hanno partecipato al progetto sono: Associazione Nuotatori Brescia, Atlantide Pallavolo, Basket Brescia Leonessa, Bengals Brescia, Brescia Calcio, Brescia Calcio Femminile, Feralpi Salò, Montichiari Calcio, Pallamano Leno, Pallamano Leonessa, Promoball Vbf Flero, Rugby Brescia, Rugby Calvisano.

Partners della realizzazione l’Assessorato allo sport della Provincia di Brescia, l’Ufficio Oratori e il Centro Sportivo San Filippo.

 

Il calendario è stato promosso durante la serata che si è tenuta lunedì 19 dicembre scorso presso il Centro Sportivo San Filippo: un importante evento gratuito di sport e spettacolo, aperto a tutta la cittadinanza, prestato a favorire la vendita dei calendari e a mettere all’asta le maglie autografate dai campioni bresciani.

 

«Vogliamo questa mattina innanzitutto ringraziare tutte le persone che hanno creduto e partecipato alla realizzazione di questo progetto: gli sponsor, i fotografi e tutti gli atleti impegnati in questi ultimi due mesi a vendere il maggior numero di copie» – ha sottolineato l’assessore allo sport della Provincia di Brescia Fabio Mandelli. – «Non possiamo che esser soddisfatti del lavoro svolto e dei contributi raccolti grazie al grande cuore dei cittadini bresciani: un segnale positivo per riproporre l’iniziativa anche quest’anno.»

 

«Siamo soddisfatti per esser riusciti ad aiutare queste associazioni» – ha sottolineato il Direttore dell’Ufficio Oratori e Pastorale Giovanile, don Marco Mori. – «Questo dimostra che quando i diversi mondi dello sport, dell’educativo e del politico si uniscono, riescono a creare qualcosa di bello per la nostra società: questo credo sia il messaggio più importante di questa iniziativa.»

 

«Mi unisco anch’io ai ringraziamenti» – ha commentato il capitano del Brescia Calcio Marco Zambelli. – «Ringrazio in particolare i miei colleghi sportivi per aver preso a cuore questo progetto. Spero che questa iniziativa possa avere continuità poiché far del bene ti fa star bene. Arrivederci all’anno prossimo.»

 

Sono stati venduti da parte dei capitani circa 4000 calendari, che vanno ad aggiungersi al ricavato dell’asta di beneficenza del 19 dicembre scorso, per un totale di 19500 Euro incassati (3.250 per ogni associazione).

 

I fondi raccolti verranno devoluti alle seguenti associazioni di volontariato che operano sul territorio bresciano scelte dagli stessi giocatori:

 

Associazione Bambino Emopatico (A.B.E.) – Rappresentante: Maria Teresa Isetti.

L’Associazione Bambino Emopatico collabora da più di vent’anni con il Reparto di Onco-Ematologia Pediatrica degli Ospedali Civili di Brescia.

L’Associazione è stata fondata nel 1981 da un gruppo di genitori di bambini affetti da leucemia con lo scopo di rendere ottimale il trattamento medico e sostenere psicologicamente e socialmente i bambini e le loro famiglie durante il periodo di cura.

 

Associazione Amici di San Patrignano – Rappresentante: Vincenza Ghizzardi (Presidente)

La sede dell’associazione Amici di San Patrignano inaugurata a maggio dello scorso anno è in via Oberdan 10 a Brescia. Mentre Bergamo, Milano e Verona avevano già la propria sede per sostenere i famigliari dei tossicodipendenti, Brescia ne era ancora sprovvista, costringendo le famiglie a lunghe trasferte.

 Il ruolo dell’associazione è quello di catalizzare le richieste di aiuto, supportare i ragazzi nella loro volontà di cambiare, aiutarli a disintossicarsi e suggerire alle famiglie il modo migliore per stare loro vicino.

 La sede è già diventata un punto di riferimento per quei giovani bresciani che hanno intenzione di intraprendere il percorso in comunità e che oggi potranno trovare nell’associazione tutta la comprensione, la disponibilità e l’aiuto per riuscirci.

 

Gruppo Nuovo Sentiero Capriolo – Rappresentante: Suor Carla Fiori (Responsabile)

Il Gruppo Nuovo Sentiero è una casa! E’ un luogo di accoglienza e di ascolto dei bisogni complessi delle persone. E’ opera dell’Istituto Palazzolo – Suore delle Poverelle di Capriolo.

 

La Nuova Cordata Onlus Iseo – Rappresentante Rosanna Valerio (Presidente)

La Cooperativa Sociale La Nuova Cordata di Iseo, nata a Cremignane nel 1989 dalla volontà di alcuni genitori di ragazzi disabili, gestiva un laboratorio nel quale si eseguivano lavori di assemblaggio. Nel dicembre 2008 sono iniziati i lavori di realizzazione della nuova sede sempre ad Iseo, e da marzo 2010 la Cooperativa si è trasferita nei nuovi locali. Con il trasferimento nella nuova sede, si ha l’apertura di due nuovi servizi: il Centro Socio Educativo (C.S.E) "Nemo", e il Servizio Formazione all’Autonomia (S.F.A) "l’Orizzonte".

 

Centro Bresciano Down Brescia – Rappresentante Giovanni Maggiori (Consigliere)

Il Centro Bresciano Down è un’associazione di famiglie nata per favorire lo sviluppo e l’integrazione delle persone affette dalla sindrome di Down.

L’attività del Centro è gestita completamente da i soci che si avvalgono, per la parte tecnica, di una equipe composta da professionisti esperti nel settore psicologico, pedagogico, e della riabilitazione in generale.

 

Fondazione Associazione Nazionale Tumori (ANT) Brescia – Rappresentante Andrea Longo (Segretario Provinciale)

La Fondazione ANT da oltre trent’anni garantisce assistenza socio-sanitaria gratuita a domicilio ai Sofferenti di tumore in 9 regioni d’Italia e, in base alle risorse reperite sul territorio, offre progetti di prevenzione oncologica gratuita.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI