Liberalizzazioni e deontologia, anche gli architetti al “professional day” del 1° marzo

0
Bsnews whatsapp

L’Ordine degli Architetti della Provincia di Brescia partecipa al “Professional Day – La giornata delle Professioni“, che riunisce i professionisti bresciani appartenenti a tutti gli Ordini e Collegi, in programma Giovedì 1° marzo, dalle ore 9 alle 13, presso la Camera di Commercio di Brescia (via Einaudi, 23). Gli Architetti bresciani confermano la loro presenza in un momento storico in cui gli interventi legislativi stanno modificando il sistema nazionale delle Professioni, quando è indispensabile un’occasione di protesta e confronto sulle prospettive di crescita del Paese e sul ruolo essenziale che gli oltre 2 milioni di iscritti agli Ordini professionali italiani svolgono a supporto dei cittadini e della Pubblica amministrazione.

Alla manifestazione interverranno il presidente dell’Ordine degli Architetti di Brescia, Paolo Ventura e la vicepresidente, Paola Faroni, che si faranno portavoce delle istanze dell’Ordine professionale. In particolare, gli Architetti bresciani esprimono apprezzamento per l’emendamento, approvato negli scorsi giorni in commissione Industria del Senato, al decreto legge sulle liberalizzazioni, con cui si stabilisce che nelle società per azioni il numero dei professionisti deve prevalere di almeno due terzi su quelli che non lo sono, sia in termini di partecipazione al capitale sociale, sia per i valori apportati dai soci che non sono professionisti, pena lo scioglimento della società stessa L’iniziativa è infatti finalizzata alla conservazione del primato dei soci professionisti, da far valere in occasione di delibere o decisioni (norma perlatro già attuata in altri Paesi europei).

Altresì l’Ordine degli Architetti manifesta la propria preoccupazione per lo smantellamento in corso delle competenze in materia deontologica degli Ordini professionali, derivante da una errata convinzione che tale assetto voglia essere utilizzato per mantenere artificiosamente alti i compensi professionali.

Su questi ed altri temi ci si potrà confrontare al “Professional Day”, un appuntamento fondamentale per tutti i Professionisti italiani, che contemporaneamente si raduneranno a Roma e presso le sedi scelte dai CUP territoriali per manifestare il proprio senso di appartenenza ad un comparto dal grande valore sociale per il Paese. La giornata vedrà riunite tutte le componenti (istituzionale, previdenziale, sindacale e giovanile) del mondo ordinistico e sarà caratterizzata da un eccezionale evento televisivo che collegherà la manifestazione di Roma, presso l’Auditorium della Conciliazione e trasmessa via satellite e via internet, con tutte le sedi territoriali. Una grande piazza virtuale che vedrà riuniti centinaia di migliaia di Professionisti di tutta Italia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI