La Notte Bianca di Bovezzo si tinge di giallo. Vezzoli (Lega Nord): “Tra le entrate mancano 13 mila euro”

0
Bsnews whatsapp
(c.s) La Lega Nord di Bovezzo si è messa a fare le “pulci” alla Notte Bianca e scovando tra la documentazione relativa alle edizioni  2010 e 2011 ha scoperto un presunto ammanco di 13.500 euro relativo alla vendita delle tessere per la degustazione enogastronomica. Il “j’accuse” è partito dal consigliere leghista Adriano Vezzoli che il 30 gennaio scorso, dopo quattro mesi di ricerche, ha presentato un esposto alla Guardia di Finanza per denunciare la situazione. Il caso era già stato oggetto di una mozione, presentata dal consigliere leghista a dicembre in un consiglio comunale straordinario, dove Vezzoli chiedeva la costituzione di una commissione d’inchiesta che facesse luce sulla vicenda. <Dopo la mancata approvazione della mozione sono stato costretto, essendo venuto a conoscenza di alcune presunte irregolarità, a presentare un esposto alla Guardia di Finanza che valuterà i fatti e a sua volta girerà a chi di dovere la documentazione da me fornita”, ha spiegato Vezzoli. Secondo lo stesso consigliere del Carroccio, sostenuto anche dagli alleati del Pdl, “ risulta mancante la registrazione degli incassi derivanti dalla vendita delle tessere per la degustazione enogastronomia come previsto per legge – ha raccontato  – Alla richiesta di spiegazioni  il segretario comunale ha risposto che la vendita delle tessere non è stata gestita dal Comune ma dalle associazioni, cosa non vera visto che, da documentazione in mio possesso, risulta che il Comune abbia gestito una parte della vendita in questione tramite un proprio funzionario che, su carta intestata del Comune, ha segnato un’entrata di 165 euro, pari ad 11 tessere vendute. Cifra che però non compare tra le entrate comunali”. Così come non compaiono, a detta di  Vezzoli,  “i circa 13.500 euro che derivano dalla vendita di 550 tessere per la Notte Bianca del 2010 e 340 per quella del 2011”.  Inoltre,  i documenti raccolti dal consigliere d’opposizione sembrano rivelare altre presunte irregolarità. In particolare, Vezzoli ha notato come “i contratti di sponsorizzazione non siano stati stipulati su modulistica appropriata come da regolamento comunale e alcuni di essi siano addirittura datati dicembre 2011, data successiva alla Notte Bianca 2011 (si è svolta a settembre)  e quindi stipulati dopo la mia richiesta di documentazione”. Come già ribadito più volte anche durante il consiglio comunale straordinario di dicembre, <la nostra volontà non è quella di criticare l’evento Notte Bianca che per altro consideriamo molto positivo per il paese, ma la gestione dello stesso da parte dell’amministrazione che, se le carte ci daranno ragione,  ha dimostrato poco trasparenza nei confronti dei cittadini”.

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI