Onofri riempie San Cristo con il suo Pecha Kucha. E apre la corsa per la Loggia

17

Successo di pubblico oltre ogni attesa – questa sera dalle 20.45 – per il Pecha Kucha Brescia. L’originale iniziativa promossa da Piattaforma civica (rassemblement che unisce l’Officina della città di Francesco Onofri, la Civica Brescia di Valter Braghini e Gabriele Avalli e il gruppo Ecologisti e civici di Salvatore Fierro) ha richiamato nella chiesa di San Cristo, sopra Santa Giulia, diverse centinaia di cittadini: esponenti di partito (da segnalare in particolare una nutrita delegazione Pd guidata dal capogruppo in Loggia Emilio Del Bono), personaggi di spicco della vita pubblica (fra questi l’ex presidente della Sorveglianza di A2A Renzo Capra), ma anche molti giovani e semplici cittadini. Ad aprire la serata – dopo un breve momento musicale – l’ex presidente di Api Flavio Pasotti, che ha sintetizzato lo spirito dell’iniziativa (nata da una sua idea) e chiamato i cittadini all’impegno.

Decisamente innovativo il modello dell’iniziativa, ispirato dal Giappone e ben sintetizzato dalla scaletta: “7 interventi in 46 minuti (con 20 slides presentate in 20 secondi ciascuna da un esperto di settore), 3 musicisti in 15 minuti, 4 attrici in 15 minuti, 2 contributi in 15 minuti e 3500 euro (il costo della serata)". Un programma che ha trovato concretezza nelle parole di un parterre di relatori di tutto rispetto: Franca Grisoni, poetessa (“Cultura. Quale?”), Marco Nicolai, economista (“Una finanza per uno sviluppo locale sostenibile”), Paolo Pileri, professore di pianificazione urbanistica (“Consumo di suolo, consumo di futuro”), Fulvio Porta, pediatra (“Ambiente e salute del bambino”), Carlo Alberto Romano, criminologo (“Sicurezza e insicurezza”) e Marco Salvadori, manager Cisco (“Digital smart city, da concetto a realtà concreta”) e Fabio Tavelli, giornalista Skysport (“Fare sport è il vero business”).

Innovativa, per un evento politico, anche la seconda parte della serata con l’accompagnamento musicale di tre smusicisti (Franco Testa, Giulio Corini ed Emanuele Maniscalco) e il mini spettacolo teatrale proposto dall’attrice bresciana Giuseppina Turra. A chiudere la serata sarà Onofri, sempre più lanciato verso le elezioni comunali del 2013.

STATE SEGUENDO L’INIZIATIVA IN DIRETTA? DITECI LA VOSTRA OPINIONE SULLA SERATA 

Comments

comments

17 COMMENTS

  1. Bella iniziativa, tantissime persone, certamente più di duecento. Più o meno tutti quelli che hanno votato Onofri alle precedenti elezioni.

  2. Una volta queste erano le riunioni di nobili, possidenti, artisti, notabili locali, professori, ecc mancavano solo i vertici militari……l’imp ortante è che manchi il popolo: la massa che DEVE pagare le tasse per "mantenere&quot ; la baracca.auguri

  3. Ammazza che rosiconi stizziti i commentatori che mi precedono, ottimo segno. Bastava dare un occhiata alla sala stracolma per rendersi conto della presenza variegata, e non certo di "notabili e professori". Sicuramente Piattaforma Civica non avrà i mezzi, quando si apriranno le danze, per inondare le case di messaggi e slogan di facile presa, come le corazzate PDL, PD e LEGA, per cui Onofri, Pasotti e Co stanno promuovendo iniziative come questa, innovativa e di più ampio respiro che il solito dibattito. Far muovere dalla poltrona di casa qualche centinaio di persone per partecipare ed annusare qualcosa di diverso, non è cosa da poco. Avanti popolo, come vorrebbe rosicone # 1, vediamo bene come è rappresentato dagli schieramenti tradizionali …

  4. Mi pare che i commenti vengano un poco romanzati e armonizzati per attirar commenti. Se mi sbalio mi corigerete.
    Altrime nti, se certi messaggi sono veri, non si capisce proprio la testa di chi li scrive. Il senso della continua provocazione qual è?

  5. Perchè è costato 3500,00? Chi paga? Quanto costa l’affitto della sala? Quanto i musicisti? Quanto gli attori? I relatori? Tutto regolarmente fatturato?

  6. una delle novità’ era proprio questa: trasparenza significa dire quanto costa e chi paga e tutte e due le cose sono state dette. ed e’ stato detto, a loro onore, che i relatori, la musica e il teatro erano li’ per testimoniare un modo generoso e gratuito del far politica. una domanda: perché’, si sa di qualcuno che non fa fatture? sarebbe bene dirlo….

  7. Apre la corsa alla Loggia?
    Qualcuno dice che sia gia’ scritto il destino della nostra amministrazione locale.
    coalizione simile a quella che sostiene il Governo nazionale,ed al timone rampolli/e dei soliti noti.F

  8. alla serata erano presenti anche una ventina di giovanissimi…… quando mai qualche ragazzo si scomoda un giovedi sera per andare a vedere un politico? Bravi e coinvolgenti gli organizzatori…

  9. Bella l’idea. Nuova, sintetica, densa. Condivisa, partecipata, sentita.
    Ma la serata è stata registrata? Se sì, è possibile reperire una copia? Dove? Grazie!!

LEAVE A REPLY