L’assassino di San Polo, sembra positivo al narcotest

0

Sembrerebbe risultato positivo al narcotest il camionista che stanotte ha ucciso l’ex moglie, il suo compagno, la figlia 20enne di lei e il fidanzatino. Secondo le prime indiscrezioni sembrerebbe che il camionista avesse assunto sostanze psicotrope. Gli inquirenti non confermano e per averne la certezza bisognerà aspettare ancora un paio di giorni, il tempo necessario per esaminare con accuratezza il sangue prelevato da Mario Albanese subito dopo gli omicidi.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. che brutta storia e che brutta cosa è la cocaina….sono sicuro che questo camionista se non fosse stato in preda alla cocaina, non avrebbe compiuto questo gesto…non entro nei meriti e non giudico, dico solamente che la droga ti sdoppia la personalità, ti tira fuori il peggio che ognuno di noi nasconde, e poi non ti controlli più…….bru tta cosa la cocaina, ragazzi, statene lontani perchè vi uccide e vi fà uccidere !!!!!

  2. Veramente nell’ articolo vengono citate genericamente "sostanze psicotrope" …quindi potrebbe anche essere che non sia cocaina.
    Il fatto è che M.A. era un pregiudicato (per vari reati), non sta a me giudicare, però si è procurato un’ arma e munizioni illegalmente, inoltre la stessa aveva la matricola abrasa (quindi probabilmente è un’ arma rubata), forse significa che non era del tutto fuori dal "vecchio giro".

LEAVE A REPLY