Bosco Stella, incontro in Regione. Ma il Pirellone non dà garanzie ai comuni

0
Bsnews whatsapp

 

Gli assessori regionali al Territorio e urbanistica, Daniele Belotti, e all’Ambiente, Energia e reti Marcello Raimondi hanno incontrato ieri i sindaci di Berlingo, Castegnato, Cazzago San Martino, Paderno Franciacorta, Passirano, Travagliato, oltre al vicesindaco di Rovato, preoccupati per alcune ipotesi di trasformazioni di notevole impatto ambientale, verso le quali hanno già espresso parere negativo attraverso i rispettivi consigli comunali.

 

 

Nel dettaglio, si tratta dell’ipotesi di realizzare una discarica in località Bosco Stella – un’area di 315 mila metri quadrati che interessa i comuni di Castegnato, Paderno Franciacorta e Passirano, con il comune di Ospitaletto – sulla quale gli enti locali vorrebbero realizzare un polo delle energie alternative con attività di recupero e sviluppo sostenibile; della situazione della cava Bonfadina (Rovato e Cazzago San Martino) e, infine, dell’area della Macogna, dove i comuni di Cazzago San Martino, Travagliato, Rovato e Berlingo vorrebbero realizzare un parco locale di interesse sovraccomunale.

 

"Abbiamo recepito le loro preoccupazioni per la situazione di saturazione di impianti ad alto impatto ambientale nella bassa Franciacorta – ha detto l’assessore Belotti, al termine dell’incontro – , e presteremo la massima attenzione, tenendo presente che, come abbiamo spiegato, siamo vincolati da norme precise che non ci consentono di fare scelte puramente politiche senza un supporto tecnico". "Esamineremo attentamente le osservazioni presentate in sede di valutazione di impatto ambientale – ha aggiunto Daniele Belotti – e ribadiamo ancora una volta la volontà di superare il concetto di discarica, puntando a impianti che recuperano i materiali".

 

"Pur prendendo atto delle valutazioni politiche dei comuni della zona e del consiglio della giunta provinciale, dunque,- ha concluso l’assessore regionale al Territorio – ci tengo a ribadire che, in sede amministrativa e in tema di procedimenti autorizzativi come la Via e l’Aia, noi dobbiamo limitarci a fare valutazioni tecniche". 

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. "ci tengo a ribadire che, in sede amministrativa e in tema di procedimenti autorizzativi come la Via e l’Aia, noi dobbiamo limitarci a fare valutazioni tecniche". E allora i politici che cosa li eleggiamo a fare? Mandiamoli tutti a casa!

RISPONDI