Aggredita da due cani, 60 giorni di prognosi, un polso rotto e il suo meticcio morto azzannato

0
Bsnews whatsapp

(e.b) Doveva essere la classica passeggiata con il suo cagnolino, un meticcio maschio di piccola taglia ma per una donna di Rezzato si è trasformato in un vero incubo dal quale è uscita con una prognosi di 60 giorni e un polso rotto. La Signora stava passeggiando con il suo meticcio quando due pastori tedeschi hanno scavalcato il cancello della loro proprietà avventandosi prima contro il cagnolino, rimasto sull’asfalto in agonia (e poi soppresso dal veterinario) e poi sulla signora che cercava di proteggerlo. La donna è stata ricoverata in Poliambulanza, se la caverà in 60 giorni ma il suo piccolo meticcio non tornerà più. Viene da chiedersi per quale motivo i due pastori tedeschi si siano scaraventati con tanta violenza contro la donna e il cane. Non è la prima volta che cani utilizzati come guardia e chiusi tutta la vita tra le quattro mura del giardino abbiano dimostrato aggressività e rabbia. Forse i padroni dovrebbero sapere che, indipendentemente dalla grandezza del cane, la sua indole rimane migratoria e una passeggiata con il proprio padrone può consentirgli di sfogare quell’energia vitale tipica della sua natura di cane. Da guardia, da difesa o da salotto che sia

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI