Salò, “Asso di poppe” vince la 22esima Trans lac en du

0
Bsnews whatsapp

La “22° Trans lac en du” è andata finalmente in scena dopo il rivio di febbraio causato dal freddo e dal vento polare. La gara è scattata dal lungolago di Salò alle 17 e 30 di sabato scorso. In testa, fin dalle prime battute, è andato “Asso di poppe”, lo scafo condotto dalla coppia di casa Zana e Castellini della Canottieri Garda. Dopo i passaggi di Portese, Salò e Maderno, dove era posto il traguardo della prima tappa, le flotte hanno fatto, nuovamente rotta verso Portese e Salò. Poco prima delle ore 23 gli skipper Cesare Zana ed Ennio Castellini hanno tagliato il traguardo al porto della Canottieri Garda. Il podio è stato completato da “Irma la dolce” dei madernesi Ballarini-Milini e da “Yerba del Diablo” dei salodiani Barzaghi-Folchini. La classifica è completata da “Spinello” di Dondelli e Armellin, “Freedom”, il piccolo Ufo 22 con Noleppi-Vettorelli. Il premio “simpatia” del brutto è cattivo è stato assegnato all’Asso 99 “Ke Asso” con l’equipaggio composto dal veronese Max Tosi della Fraglia Peschiera e la salodiana Silvia Prata. Il vincitore Zana era alla sua sesta affermazione in questa regata che, da sempre, apre la stagione primaverile-estiva del lago di Garda, qualcosa come 300 manifestazioni tra campionati mondiali, europei, tricolori, gare internazionali e semplici campionati sociali, proposti dai 46 Club velici del Benaco ai quali si aggiungono ora i Club sportivi del “Kite Surf”, quasi certamente nuova specialità olimpica da Rio 2016.

sito web: www.canottierigarda.it

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI