Unità cinofile da ricerca, via al corso al Tonale

    0

    E’ in corso al Passo del Tonale il 46esimo Corso nazionale di formazione per Unità cinofile da ricerca in valanga del Cnsas (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico). Partecipano 15 istruttori e 63 tecnici con i loro cani, provenienti da tutta Italia, oltre a quattro cinofili dal Canton Ticino. Per la settima volta consecutiva la località situata fra le province di Brescia e di Trento ospita un evento di grande richiamo per il turismo invernale e non solo. L’esercitazione prevede la simulazione di un’operazione di soccorso in valanga, attraverso l’individuazione e il recupero di figuranti nascosti sotto i cumuli di neve, allestiti per l’occasione nella zona del ghiacciaio Presena.

    Diventare cinofilo Ucv del Cnsas richiede un impegno di almeno due anni: per essere ammessi, è necessario sottoporsi ad addestramenti periodici e frequentare un percorso di formazione tecnica, se non si è già in possesso della qualifica Osa (Operatore di soccorso alpino). Il brevetto si acquisisce solo dopo avere superato i due gradi delle selezioni annuali, prima per la classe A, con il raggiungimento degli obbiettivi di base, e poi per la classe B, che prevede il completamento dell’iter formativo e abilita all’operatività nelle basi di elisoccorso e nei Servizi Regionali di competenza. La Scuola Nazionale ha un’esperienza di oltre cinquant’anni: fondata nel 1960 in Alto Adige, ha organizzato il primo corso nel 1966 e dal 1987 è riconosciuta come garante delle Unità cinofile da impiegare in interventi di Protezione civile. Ogni Delegazione del Cnsas dispone di Unità cinofile da valanga (Ucv) oppure da Ricerca in superficie (Ucrs). L’impiego di Unità cinofile si è dimostrato insostituibile anche rispetto alle più recenti innovazioni tecnologiche per salvare vite umane o nel corso delle indagini per la ricerca di persone disperse, come spesso dimostrano i fatti di cronaca. Per funzionare anche nelle condizioni più ostili, il binomio uomo – cane si regge su un rapporto di totale affiatamento, compagni di vita e di esperienze. La conclusione del corso è prevista per sabato 17 marzo, con gli esami di abilitazione e la consegna dei diplomi, alla presenza dei vertici nazionali del Cnsas.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY