Quattro ragazzine contro una. Bullismo al femminile alla media di Vobarno

3
Bsnews whatsapp

Bullismo al femminile nella scuola media di Vobarno? Coinvolte quattro ragazzine di terza, la vittima e le sue quattro carnefici che dopo averla insultata e minacciata sarebbero passate ai fatti procurandole la frattura della mano e diverse contusioni al costato. La scoperta di ciò che era successo passa attraverso il più famoso dei social network, Facebook, dove le quattro “bulle” hanno commentato l’accaduto con parole tanto esplicite quanto crudeli: “Ma l’avete vista com’era conciata? La prossima volta ke rompe gli faccio ingessare le gambe”, subito seguiti da una serie di “mi piace” e dal commento di un’amica “Amoree hai ftt beneee”. “Hahaha ci dovevi essere l’ho presa per i capelli e lo strascinata nel frattempo mia sorella gli dava calci hahaha ke ridere”. “Alla prossima falla peggio senza pietà uccidila”. “Certo nn ti preoccupare gli rompo l’altra mano a questa…”. E così, tra botta e risposta per dodici ore, finchè forse le ragazze si sono rese conto che quanto stavano scrivendo le avrebbe potete mettere nei guai, e hanno cancellato tutto. Ma ormai era già troppo tardi perché la vittima, una ragazzina di 15 anni ripetente, aveva già raggiunto la stazione dei carabinieri di Vobarno per sporgere denuncia e riportare sul verbale le prove inconfutabili della violenza subita. Secondo quanto riportato nella denuncia, l’aggressione si sarebbe consumata tra il cortile della scuola “Magliavacca” e il parco di via Di Vittorio. Prima solo parolacce e minacce, poi la violenza vera e propria con spintoni, calci e il trascinamento a terra, finchè non è arrivato il fidanzato della sorella per separarle. Il referto medico ha confermato le lesioni, così come la scuola l’aggressione avvenuta in mattinata, ancora da stabilire invece l’esatta dinamica dei fatti del pomeriggio al parco. Riuniti in seduta straordinaria, il preside e i consigli di classe hanno inferto alle quattro ragazzine la sospensione e un giorno anche alla vittima. Ora per la 14enne, che ha già riconsegnato il flauto baritono alla scuola, e minaccia di non volerci più andare, ci vorranno 30 giorni di gesso per riprendere l’uso della mano.  

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

3 COMMENTI

  1. certo che io mi chiedo: ma è possibile che quattro ragazzine arrivino a tanto? quando frequentavo le medie io, e non sono una vecchia bacucca, certi atteggiamenti non erano nemmeno immaginabili. Avevo capito che i tempi fossero cambiati, ma chi poteva immaginare che fossero cambiati così…

RISPONDI