Jarmoune fa scena muta parla davanti al gip. Le sue frasi sul web: “Morirò per la Jihad”

0

Scena muta. Mohamed Jarmoune, il 20enne marocchino arrestato per terrorismo, stamane davanti al gip si è avvalso della facoltà di non rispondere. Secondo l’accusa il ragazzo stava preparando un attentato alla sinagoga di Milano. “Non ho paura di morire. Riguardo l’operazione tu devi pensare se sei pronta a premere il bottone e lasciare questa vita per sempre, non tutti lo possono fare ma dipende da te e se Allah lo vuole” si legge nell’ordinanza di custodia cautelare che riporta alcune conversazioni avute via internet con uno degli utenti con cui era in contatto Jarmoune. L’ordinanza contiene anche altre frasi scritte sul web dal ragazzo residente a Niardo dall’età di 6 anni: ”Ho una missione: la Jihad e forse morirò presto se Allah lo vuole. Chiederò perdono in caso sarò martire! Tutta la mia vita e’ per la Jihad. Tutta la mia ricchezza è la fede”.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. per completezza occorre anche riportare che il giovane ha negato di essere un terrorista e non ha rivendicato alcuna azione o appartenenza. cerchiamo di vederci chiaro e fino in fondo. ma sembra anche un pirla.

LEAVE A REPLY