Un Brescia “champagne” abbatte il Como per 6 a 1

0
Bsnews whatsapp

E’ un Brescia “champagne” quello che abbatte il Como e si proietta a gonfie vele verso il big match con la Torres. L’undicesima vittoria consecutiva delle leonesse arriva dopo una prestazione spettacolare condita da gol di pregevole fattura. Grilli si affida al solito undici, mentre Manzo deve fare a meno di Adegoke e Coppola che iniziano dalla panchina. Il Brescia parte come al solito forte e al 3’ la prima a provarci è Zanoletti su punizione. Al 5’ su cross di D’Adda, Cernoia stacca bene di testa ma non va. Dopo un tiro fuori misura di Ferrandi al 9’, al 16’ arriva la rete. Azione in velocità del Brescia con Ferrandi, che innescata alla perfezione da Schiavi, crossa in maniera egregia. La difesa libera, ma in agguato c’è Boni che controlla, salta un’avversaria e con un cucchiaio sublime batte Coppola. La rete non doma le leonesse che ci provano in contropiede con Cernoia al 19’ e poco dopo con D’Adda dalla distanza, ma con poca fortuna. Al 29’ inevitabile, arriva il 2-0. Sabatino riceve palla ai 20 metri, copre ottimamente la palla e fa partire un destro violento e preciso che non lascia scampo alla numero uno ospite. Il Brescia diverte, e al 32’ lo spettacolo continua. Schiavi supera un’avversaria con un sombrero da applausi e fa partire un’azione tutta di prima. La palla arriva a Cernoia che si accentra e tira, ma Coppola fa buona guardia. Al 41’ però non può nulla sulla staffilata di Alborghetti che riceve al limite e di prima con una rasoiata di destro firma il tris. Nella ripresa dopo un tentativo su calcio d’angolo di Bertoni sul quale Mori si supera, continua il monologo del Brescia. All’11’ arriva la meritata rete di Cernoia che con una bordata di sinistro da pochi metri serve il poker. Ma non finisce qui. Al 14’ contropiede velocissimo architettato da Boni e Sabatino, ma quest’ultima al momento del tiro cincischia. Il quinto gol è nell’area e arriva puntuale al 22’ quando Ferrandi riceve ai 25 metri e con il suo “solito” sinistro chirurgico firma la quinta spettacolare rete del Brescia. Il Como si fa vedere al 26’ con un tiro cross di Nespoli sul quale Mori smanaccia, sul tap in di Pellizzoni ancora la numero uno di casa si supera e salva le sue. Al 27’Ferrandi ci riprova di sinistro, ma la sua staffilata dà solo l’illusione della rete. Dopo cinque primi arriva anche il gol della bandiera del Como grazie ad Olivieri che su azione di calcio d’angolo stacca più alta di tutte e gonfia la rete. Ma la festa non è finita e al 42’ arriva anche il sesto sigillo griffato dalla neoentrata Mara Assoni, alla sua prima rete in A. Ultima azione degna di nota al 43’ quando Brayda si invola sulla fascia e con un cross preciso serve un assist perfetto a Sabatino che calcia male. Finisce con la standing ovation del pubblico, e le leonesse sotto la curva. Ora… tutti a Sassari!

 

Brescia-Como 6-1

 

Brescia
Mori, Zanoletti (33’st Assoni), D’Adda, Zizioli (8’st Pedretti), Schiavi, Gozzi, Ferrandi, Cernoia, Sabatino, Boni (24’st Brayda), Alborghetti (Gorno, Baroni, Rosucci, Rolfi) All. Grilli

 

 

Como
Giuliani, Nespoli (36’st Cavaliere), Cascarano, Bertoni, Oliviero, Zanini, Bossi (1’st Adegoke), Fusetti, Mazzola, Carminati (18’st Coppola), Pellizzoni (Zanotto, Meroni, Migretti, Prati) All. Manzo

 

Arbitro: Bariola di Piacenza

 

Reti: 16’pt Boni, 29’pt Sabatino, 41’st Alborghetti, 11’st Cernoia, 22’st Ferrandi, 32’st Olivieri, 42’st Assoni

 

Note: circa 200 spettatori. Ammonite: Nespoli, Mazzola 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI