Moriremo di Google? Se ne parla domani nella libreria della Cattolica

0

Saper utilizzare Google oggi non basta. In presenza di una crescita potenzialmente infinita di contenuti online, la sfida consiste, nell’università come nel mondo del lavoro, nella capacità di individuare, valutare e utilizzare efficacemente l’informazione necessaria. Parte di questa informazione è consultabile grazie al nuovo universo bibliografico disponibile in Internet. Il volume Ricerche bibliografiche. Banche dati e biblioteche in Rete, Milano, Apogeo, 2011, curato da uno studioso del settore, Andrea Capaccioni dell’Università degli Studi di Perugia, si propone come una guida affidabile per migliorare le nostre abilità di ricerca. Tenendo presente in modo particolare il panorama delle biblioteche di area umanistica, vengono messi a confronto i motori di ricerca e i cataloghi online delle biblioteche (OPAC, online public access catalogue) e ne sono analizzate caratteristiche e differenze. Il lettore è poi introdotto alla conoscenza dei repertori bibliografici, delle banche dati e dei periodici elettronici e all’uso di questi strumenti. Vengono quindi fornite indicazioni sul funzionamento e il miglior uso delle banche dati e degli OPAC, con esempi pratici accompagnati da schermate esplicative.

Per questo il Centro di Ricerca Europeo Libro Editoria Biblioteca (CRELEB) dell’Università Cattolica ha invitato Andrea Capaccioni che il giorno martedì 20 marzo 2012 alle ore 17.00, presso la Libreria dell’Università Cattolica in via Trieste 17/D a Brescia, parlerà di “Google è la biblioteca universale? Futuro e cambiamento nel mondo dei libri”. (Per informazioni: creleb@unicatt.it)

Comments

comments

LEAVE A REPLY