Venerdì Banca Passadore inaugura una nuova sede in Piazza Loggia. Con un concerto al Grande

0
Bsnews whatsapp

Sarà inaugurata venerdì 23 marzo la nuova filiale di Banca Passadore & C. a Brescia. Ubicata nel cuore della città, in Piazza Loggia nei locali un tempo occupati da Tadini e Verza, la nuova filiale (fino ad ora Banca Passadore ha operato a Brescia nella sede provvisoria di via Creta) avrà inizialmente un organico di 9 dipendenti, per la maggior parte selezionati sul territorio bresciano. Sotto la direzione del genovese Guido Bava e il coordinamento del responsabile di area, Massimo Dini, nel primo anno di attività nella sede provvisoria, Banca Passadore a Brescia ha già raggiunto importanti risultati operativi: sono stati erogati finanziamenti alle imprese per oltre 100 milioni di euro, mentre la raccolta totale ha superato 35 milioni e i rapporti in essere sono già diverse centinaia. Nel primo anno di attività i clienti bresciani di Banca Passadore hanno potuto apprezzare la flessibilità e il dinamismo della struttura, frutto di un’organizzazione interna particolarmente orientata al cliente in grado di fornire soluzioni bancarie e finanziarie realmente su misura delle singole esigenze.

L’apertura della Filiale di Brescia si inquadra nell’ambito del piano di sviluppo territoriale finalizzato ad ampliare in nuove aree il posizionamento geografico della Banca, attualmente esteso in cinque regioni (Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia e Toscana) con 20 punti operativi; la prossima apertura in programma sarà Aosta, estendendo la presenza della Banca in un’altra regione.

In perfetta sintonia con le precedenti aperture di nuove filiali (Parma e Firenze le ultime in ordine di tempo), la giornata di inaugurazione a Brescia costituirà anche un’occasione di incontro e un omaggio a Brescia. Il Consiglio di amministrazione della Banca, che si riunisce tradizionalmente a Genova nella sede legale, si riunirà infatti venerdì eccezionalmente nei nuovi uffici di Piazza Loggia per la seduta di approvazione del bilancio. Tra gli amministratori di Banca Passadore siede anche l’economista bresciano Marco Vitale, oltre al presidente Augusto Passadore e al vicepresidente Carlo Acutis (Vittoria Assicurazioni), ai banchieri Franco Azzoaglio, Alberto Brignone e Jean Luc Steinhauslin, al petroliere Alessandro Garrone (Erg), agli imprenditori Gian Franco Carli (Olio Carli) e Giovanni Delle Piane (shipping), agli avvocati Guido Ferrarini (docente universitario) e Carlo Pavesio, al direttore generale Francesco Passadore e il condirettore generale Edoardo Fantino. Anche il Consiglio della sezione Finanza e Assicurazioni di Confindustria Genova, si terrà venerdì eccezionalmente a Brescia e verrà anch’esso ospitato nella nuova filiale. Il programma della giornata di inaugurazione prevede la benedizione della nuova filiale da parte del delegato vescovile monsignor Ivo Panteghini e il concerto al Teatro Grande dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, una delle migliori orchestre del panorama nazionale (si veda la scheda tecnica per ulteriori informazioni), che eseguirà sotto la direzione del Maestro Marco Zambelli, arie di Rossini, Verdi e Puccini. Dopo lo spettacolo musicale gli oltre mille invitati saranno ospitati all’Hotel Vittoria per il cocktail finale, con la ristorazione de “La Sosta”.

La Banca Passadore & C. è una banca privata indipendente che opera dal 1888 al servizio della clientela individuale e delle aziende; è presente in cinque regioni con la sua rete di filiali a Genova con la Sede e 7 Agenzie, Milano, Torino, Firenze, Parma, Brescia, Imperia, Bordighera, Albenga, La Spezia, Alessandria, Novi Ligure e Chiavari. L’indipendenza e l’autonomia operativa della Banca consentono, in tutta la gamma dei servizi offerti, un’assoluta libertà di scelte per cogliere le migliori opportunità nell’interesse della clientela. La flessibilità e il dinamismo della struttura danno il vantaggio competitivo di poter fornire ai clienti soluzioni bancarie su misura.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Coraggiosi, di questi tempi, e brillanti nel darsi lustro con un’inaugurazione prestigiosa e ricca di eventi. Un unico neo (da intenditore e cultore della materia): prima di dire che l’Orchestra del Carlo Felice di Genova è una delle migliori orchestre del panorama nazionale è un tantino esagerato. Consiglio tutti di andare a Roma e sentire la S.Cecilia diretta da Pappano: da sola vale tutto il resto d’Italia messo insieme!

  2. Curioso che il giudizio di un "intenditore e cultore della materia" sia così indirizzato a screditare una orchestra italiana, esaltandone una sola per tutte.. Definire l’Orchestra del Carlo Felice di Genova "una tra le migliori nel panorama nazionale" e’ più che corretto, e chi conosce veramente ciò di cui si sta parlando lo sa bene. Il resto sono chiacchiere inutili e campanilismo sterile. Un buon intenditore e cultore musicale si augurerebbe che nel nostro paese ci fossero tante tantissime orchestre di buon livello e non una sola per tutte…

RISPONDI