Gardone: I fedeli islamici avranno la loro moschea nel complesso ex Bernardelli

0
Bsnews whatsapp

(a.c.) Hanno acquistato l’immobile con una normale transazione, ed ora, in seguito all’accordo siglato con il Comune di Gardone, potranno trasformarlo nella loro moschea. I fedeli musulmani dell’associazione culturale Al Ummah a distanza di 8 mesi dalla chiusura del centro islamico di piazza San Carlo potranno nuovamente ritrovarsi in uno spazio tutto loro, dove (questa volta in maniera lecita, concordata con l’ente) potranno svolgere i riti del venerdì.

L’accordo siglato con il sindaco Michele Gussago, che spiega i termini sulle colonne del Giornale di Brescia in edicola stamane, prevede l’utilizzo dei locali (900 metri quadrati su due piani) al massimo a 99 persone in contemporanea. I membri dell’associazione hanno accettato la clausola del divieto assoluto di alloggio, anche temporaneo, per i fedeli. Nei locali dell’ex complesso Bernardelli troveranno spazio anche una biblioteca e delle auole-studio. All’esterno potranno utilizzare i 38 parcheggi dell’immobile, situato in zona artigianale.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Ah beh se c’è l’accordo con il comune….gli arabi sono famosi in tutto il mondo per il rispetto degli accordi presi.Chissà come saranno contenti i residenti della zona.Questo succede quando si votano presunte liste civiche…finisci che ti ritrovi la moschea in paese.

  2. Boh… se non va bene nemmeno che chi vuole esercitare il proprio culto prenda accordi con chi amministra per poterlo fare secondo regole condivise, non so cosa ci resta. E poi sarebbero loro gli intolleranti…

  3. continuiamo a dare loro servizi e territorio mentre ai ns poveri pensionati che non arrivano a fine mese non vengono pagate nemmeno le bollette del gas e della luce. Loro, senza essere razzista ma riportando solo fatti, hanno tutti i telefonini e hanno tutte le agevolazioni ; i nostri cittadini invece devono solo abbassare la testa. Però vediamo quando i nostri sono all’estero se vengono trattati alla stessa maniera e se i cristiani in paesi musulmani sono rispettati!!! Poveretti i nostri partigiani che hanno combattuto per darci uno stato libero perdendo pure la vita , si rivolteranno nella tomba vedendo questi politici, amministratori che consegnano a poco a poco l’Italia al mondo arabo. Vorrei invitare chi difende questa gente con poverini a ospitarli a casa propria e a proprie spese : così vediamo quanti italiani e gardonesi pensano che sia giusto specialmente in questo momento dare a chi arriva per ultimo e passa davanti a tutti.
    E’ una vergogna italiana, un sopruso per chi ha lavorato per dare un futuro ai propri figli. Sarà magari anche una mossa politica perchè
    qualcuno spera di avere il potere con il voto di riconoscenza di questa gente. CHE SCHIFO; POVERA ITALIA. A 13.20 : li ospiteresti a casa tua o avere una moschea sotto casa tua?

  4. L’immobile se lo sono comperato loro, cosa gli hai pagato tu? Hanno fatto un accordo con gli amministratori, che fanno le loro scelte dopo essere stati eletti democraticamente: se c’è tutta sta marea di gente contro gli stranieri, non mi sembra nemmeno una mossa così azzeccata politicamente, soprattutto in Val Trompia… Io non difendo nessuno con "poverini" e se hanno i permessi per farla, la moschea possono farla anche sotto casa mia. Io per adesso sotto casa mia ho un bar i cui clienti mi rompono le scatole tutta la notte, ma ha i permessi in regola e non mi permetto di dire proprio niente. Bar italiano, frequentato da italiani…

  5. Cit:"Hanno fatto un accordo con gli amministratori, che fanno le loro scelte dopo essere stati eletti democraticamente&quo t;…si,ok,ci sarebbe il problema che gli amministratori in questione non lo dicono in campagna elettorale che faranno la moschea,se non col piffero che la loro bella "lista civica" prendeva voti.

  6. Un ringraziamento al sindaco che ultimamente sigla accordi che portano enormi vantaggi per i cittadini di Gardone VT, come ad esempio la questione dell’immobile ex Grazioli che doveva diventare un museo d’ arte sacra cristiana per rilanciare il paese e soprattutto il centro storico che da anni viene lasciato dal Comune nel massimo degrado. Poiché il tutto si è rivelato una grossa bufala, ai cittadini di Gardone VT ed in particolare a quelli residenti nel centro storico è stato impedito ancora una volta di poter beneficiare di una cosa bella, positiva ed utile per recuperare parte del terreno perso. Purtroppo, come se non bastasse, ai cittadini rimane anche l’onere di accollarsi un’inutile spesa, perché il Comune nel frattempo ha pensato bene e con lungimiranza di acquistare la piccola porzione privata dell’immobile ex Grazioli per la modica cifra di 43 mila euro. Grazie sig Sincaco

  7. continuiamo a dare loro servizi e territorio mentre ai ns poveri pensionati che non arrivano a fine mese non vengono pagate nemmeno le bollette del gas e della luce. Loro, senza essere razzista ma riportando solo fatti, hanno tutti i telefonini e hanno tutte le agevolazioni ; i nostri cittadini invece devono solo abbassare la testa. Però vediamo quando i nostri sono all’estero se vengono trattati alla stessa maniera e se i cristiani in paesi musulmani sono rispettati!!! Poveretti i nostri partigiani che hanno combattuto per darci uno stato libero perdendo pure la vita , si rivolteranno nella tomba vedendo questi politici, amministratori che consegnano a poco a poco l’Italia al mondo arabo. Vorrei invitare chi difende questa gente con poverini a ospitarli a casa propria e a proprie spese : così vediamo quanti italiani e gardonesi pensano che sia giusto specialmente in questo momento dare a chi arriva per ultimo e passa davanti a tutti.
    E’ una vergogna italiana, un sopruso per chi ha lavorato per dare un futuro ai propri figli. Sarà magari anche una mossa politica perchè
    qualcuno spera di avere il potere con il voto di riconoscenza di questa gente. CHE SCHIFO; POVERA ITALIA. A 13.20 : li ospiteresti a casa tua o avere una moschea sotto casa tua?

  8. ha pienamente ragione , se lo hanno comprato significa che qualcuno glielo ha venduto , prendetevela con il comune e se c’e’ ancora chi pensa che le liste civiche siano davvero civiche e non politiche nascoste perche’ perderebbero voti ..un altra volta sveglietevi prima

  9. continuiamo a dare loro servizi e territorio mentre ai ns poveri pensionati che non arrivano a fine mese non vengono pagate nemmeno le bollette del gas e della luce. Loro, senza essere razzista ma riportando solo fatti, hanno tutti i telefonini e hanno tutte le agevolazioni ; i nostri cittadini invece devono solo abbassare la testa. Però vediamo quando i nostri sono all’estero se vengono trattati alla stessa maniera e se i cristiani in paesi musulmani sono rispettati!!! Poveretti i nostri partigiani che hanno combattuto per darci uno stato libero perdendo pure la vita , si rivolteranno nella tomba vedendo questi politici, amministratori che consegnano a poco a poco l’Italia al mondo arabo. Vorrei invitare chi difende questa gente con poverini a ospitarli a casa propria e a proprie spese : così vediamo quanti italiani e gardonesi pensano che sia giusto specialmente in questo momento dare a chi arriva per ultimo e passa davanti a tutti.
    E’ una vergogna italiana, un sopruso per chi ha lavorato per dare un futuro ai propri figli. Sarà magari anche una mossa politica perchè
    qualcuno spera di avere il potere con il voto di riconoscenza di questa gente. CHE SCHIFO; POVERA ITALIA. A 13.20 : li ospiteresti a casa tua o avere una moschea sotto casa tua?

  10. se cadeva a pezzi a quanto lo hanno venduto ? immagino poi che sia stata fatta un asta o una pubblicazione in merito alla vendita e non sia stato seguito il metodo Emiliano Romagnolo

RISPONDI