Canton Mombello, telecamere e allarmi sistemati. Dal Dap l’ok per il nuovo carcere

0

Dopo la fuga dei tre kosovari che il 26 febbraio scorso erano riusciti ad evadere dal carcere di Canton Mombello (due riportati in cella dopo una mezz’ora e il terzo ancora a piede libero) le telecamere di sorveglianza sono tornate a funzionare e cosi anche l’allarme sulla muraglia esterna. Il timore di nuove evasioni ha fatto in modo che l’amministrazione penitenziaria regionale trovasse i soldi necessari per sistemare il tutto, ma non certo per migliorare la qualità di lavoro dei sorveglianti, costretti a fare gli straordinari per assicurare la copertura dell’organico, sceso di un’unità dopo l’evasione dei kosovari ma comunque insufficiente a garantire la sicurezza del carcere. Non tutti i mali vengono per nuocere però. L’evasione è riuscita a muovere non solo i fondi ma anche le priorità del Dap che, dopo aver visitato il carcere di Brescia, ha deciso di includere Brescia nel Piano Carceri insieme a Torino. Una decisione che, all’indomani dell’inclusione del nuovo carcere di Verziano nel Pgt appena approvato dalla Loggia, consentirà a Brescia di far partire i lavori per la sua costruzione entro la fine del 2012 per consegnarlo alla città due anni più tardi.  

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome