In scena nel week end l’educazione alimentare

0

“Nel contesto di SportShow non poteva mancare un momento di riflessione e confronto su una tematica fondamentale per gli atleti e non solo, quale è la corretta nutrizione declinata sia per il corpo sia per la mente. Ecco perché il convegno di oggi che ha visto importanti relatori, di fama nazionale, scambiare informazioni preziose per tutti”.

Con queste parole Luca Mastrostefano, Presidente di SportShow, commenta il Convegno dal titolo “Sport: Energia sana per la mente”, organizzato in occasione di SportShow, la prima fiera lombarda di tutto lo sport in programma dal 23 al 25 marzo presso BrixiaExpo-Fiera di Brescia.

Di particolare rilievo i relatori che con i loro interventi hanno arricchito la platea di interessanti informazioni utili a riflettere sulle modalità per ottenere un pieno benessere, sia nella vita quotidiana, sia nello sport, praticato per passione o per agonismo.

“L’alimentazione ha come obiettivo il benessere – spiega la Prof.ssa Maria Letizia Petroni – Direttore Laboratorio Ricerche Nutrizionali (Istituto Auxologico Italiano). Quasi sempre lo sportivo può trarre dal cibo tutti i nutrienti e l’energia che gli occorrono per ottenere buone performances. Ma attenzione agli sport dove vi è un’enfasi sul controllo del peso (ginnastica, boxe, lottatori etc): occorre sempre una supervisione nutrizionale qualificata perché vi sono aumentati rischi di carenze nutritive”.

“Sapendo come ascoltare correttamente – spiega il Dott. Raffaele Migliorini, medico consulente certificato Metodo Tomatis – è possibile ottenere risultati eccellenti in ogni ambito della vita, e soprattutto nello sport, dove l’equilibrio fisico e l’efficienza mentale giocano un ruolo fondamentale. Il metodo Tomatis, scientificamente testato da decenni, rende il cervello elastico, immediato e veloce, collegando gli impulsi ad un’azione importante sulla postura e sull’equilibrio, migliorando in modo evidente ogni risultato agonistico”.

“Attraverso l’impostazione corretta dell’allenamento – spiega il Dott. Huber Rossi, allenatore di atleti evoluti, nello staff del dott. Gabriele Rosa – dopo un test funzionale basato su parametri scientifici certi, è possibile agire esattamente sulla tipologia di soggetto per ottenere benessere fisico, come nel caso di soggetti ipertesi, diabetici etc, oppure per iniziare o massimizzare l’attività agonistica”.

Comments

comments

LEAVE A REPLY