Nelle casse degli enti locali bresciani 500 milioni “bloccati” dal Patto di stabilità

0
Bsnews whatsapp

Secondo le stime di Acb servizi i comuni bresciani hanno a disposizione 350 milioni di euro che non possono spendere perché vincolati dal patto di stabilità. A questi andrebbero poi aggiunti i 150 milioni nelle casse della Provincia. Anche queste risorse che non possono essere spese. “Liberare quei soldi – spiega il presidente di Acb Servizi, Ettore Monaco, sindaco di Dello al Giornale di Brescia – significherebbe dare modo agli enti di pagare i fornitori, rivitalizzando l’economia”. Ecco perché da più parti si chiede di rivedere la logica del patto di stabilità. Per fare un esempio: se la Provincia potesse spendere i soldi che ha in cassa, potrebbe realizzare in autonomia la nuova strada dell’alta Val Sabbia.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Il Patto di stabilità, nato come opportunità per ottimizzare i bilanci degli Enti Locali secondo i canoni della pianificazione finanziaria strategica, si sta rivelando un vincolo difronte alle esigenze di investimento delle realtà pubbliche in tempi di "vacche magre". I parametri vanno urgentemente rivisti definendo lo svincolo parziale delle somme inutilizzate in base a delle priorità di destinazione.

RISPONDI