Beccalossi (Pdl) sull’Articolo 18: non penalizziamo le piccole aziende

0

“In parlamento, la riforma del lavoro dovrà essere cambiata. Ma in senso diametralmente opposto a quello che la Cgil vorrebbe imporre al Paese. Va impedito che l’estensione dell’art.18 alle aziende che impiegano meno di quindici dipendenti possa minare le tante Pmi che formano la spina dorsale del nostro sistema produttivo”. Lo dichiara Viviana Beccalossi, deputata Pdl e vice coordinatrice vicario del partito in Lombardia. “Le piccole e medie imprese italiane sono il fiore all’occhiello della nostra economica, le più competitive e spesso le più prospere proprio perché sul mercato nazionale e internazionale non hanno mai potuto fare affidamento a sistemi di protezione assistenziali garantiti invece alle aziende più grandi, tipo la cassa integrazione”, spiega ancora la Beccalossi. “Non si capisce per quale motivo – e ancor più in una fase di crisi economica come quella che stiamo vivendo – qualche anima bella nel Pd e nel sindacato punti ad ingolfare il vero motore del sistema Italia rappresentato dalle Pmi. Il governo abbandonando il decreto legge, abusato fino a questo momento, rischia di diventare complice di questo disegno. Noi del Pdl – conclude la Beccalossi – non lo permetteremo”.  

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Troppo comodo blaterare senza aver mai piegato sul serio la gobba, sempre a disposizione del potere e stipendiata coi soldi dei lavoratori dipendenti, quelli che sul serio pagano le tasse e, purtroppo, anche i suoi stipendi doro e la sua futura pensione da parlamentare e consigliere regionale. Anche per presto a casa!

LEAVE A REPLY