La rassegna entra nel vivo: stasera tre spettacoli, a Iseo e in Valle Camonica

0
Bsnews whatsapp

Oggi, martedì 27 marzo, Crucifixus Festival di Primavera propone al suo pubblico ben tre appuntamenti. La Chiesa di Santa Maria in Elisabeth ad Artogne ospita l’ultima replica dello spettacolo "Abram e Isac" de I Sacchi di Sabbia (ore 20.45 e 21.30). A Capo di Ponte nella Chiesa Parrocchiale di San Martino debutta "In Memoria" con Michele Segreto, un monologo teatrale sulla figura di Mons. Luigi Morstabilini. A Iseo, nella Pieve di Sant’Andrea, grazie al sostegno di Emc Colosio, andrà in scena Interrogatorio a Maria con Milvia Marigliano.

Abram e Isac, giunto alla sua ultima replica, è una rilettura della Rappresentazione di Abramo e Isac scritta nel 1440 dal fiorentino Feo Balcari, che partendo dall’ l’episodio biblico del sacrificio di Isacco diventa lo spunto di un viaggio per immagini sull’enigma della comunicazione con Dio, dal libro ai new media, in una dimensione sospesa tra gioco, infanzia e spiritualità.
Nella Chiesa di San Martino a Capo di Ponte il pubblico di Crucifixus ha la possibilità di incontrarsi con uno dei personaggi più significativi della Chiesa bresciana, Mons. Luigi Morstabilini, Vescovo della diocesi di Brescia dal 1964 al 1983, interpretato da Michele Segreto. Nello spettacolo In Memoria affiorano i ricordi, frammenti di una vita, piccole luci di speranza nella lunga notte. È il cielo nero degli anni di piombo, delle contestazioni, delle stragi, della ferita di Piazza della Loggia. Al centro il Vescovo, il Buon Pastore, padre, maestro, fratello; uomo fedele all’uomo, a Cristo, alla Chiesa, al Concilio. In memoria è ricordo, è racconto, è preghiera che accompagna il racconto.

Chiude la programmazione "Interrogatorio a Maria" con Milvia Marigliano, un Oratorio sacro, ma di una sacralità tutta umana, intrisa di carne, di dolore ma anche di speranza. Un coro, in un teatro spoglio e privo di uno spazio scenico definito, evoca Maria, la Madre del Cristo. 
Due attori, uno di fronte all’altro, illuminati solo da candele, cercano di restituire il "Verbo" di Testori. Il suono malinconico e popolare di una fisarmonica che diventa la voce di Dio, fa da contraltare. Questo "Interrogatorio" diventa un Reading, che può venire fatto in tutti quei posti dove il popolo si riunisce per chiedersi il senso dell’essere qui.

INFO UTILI
Spettacolo Abram e Isac: ingresso previa prenotazione telefonica presso la segreteria del Comune di Artogne 0364.598280-5 dalle 10 alle 12
Spettacolo In Memoria:  ore 20.45 – ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili
Spettacolo Interrogatorio a Maria: ore 20.45 – ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

info festival Valle Camonica 0364.538995

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI